Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2021 il 24 Ottobre2021

Feudo Montoni si trova a est di Cammarata in provincia di Agrigento.

E' nel cuore della Sicilia, in un'area poco conosciuta, lontana dalle rotte turistiche, è quella Sicilia raccontata da Sciascia e Tornatore. A feudo Montoni la viticultura è di montagna, dalle forti pendenze. Vrucarà è l'etichetta simbolo della cantina, un nero d'avola ottenuto da vecchie viti prefillossera di 140 anni prodotto in condrada Uomo morto. Il nome è ispirato alla vruca, un cespuglio che cresce spontaneamente attorno al vigneto. A Taormina gourmet ha avuto luogo un'interessante masterclass dal nome “Vrucara, il nero d'Avola che spariglia le carte”. Spariglia perchè è un'espressione di nero d'avola alternativa e innovativa, una versione più autentica. Spariglia per l'acidità, il grado alcolico e la freschezza. Il wine tasting è stato condotto dal titolare Fabio Sireci, dalla moglie la scrittrice Melissa Muller e dalla giornalista Adele Elisabetta Granieri.

Note di degustazione

Vrucara 2015
Annata piovosa ed equilibrata. Il profilo olfattivo è sottile, note di mirtillo e di eucalipto. E' un vino tagliente ed essenziale, spoglio di sovrastrutture.

Vrucara 2013
A partire dal 2011 è iniziata la sperimentazione con l'utilizzo dei raspi nella vinificazione. Annata con estate calda. Al naso la nota vegetale sfuma con sentori ematici. Il tannino è setoso e levigato. Si presta al servizio a temperature più basse delle standard.

Vrucara 2011
Annata secca e piovosa ad agosto. Al naso sentori di frutta matura e mirtillo rinfrescato dalla nota balsamica. Il sorso è strutturato e rotondo.

Vrucara 2009
Annata piovosa tranne che nei mesi di luglio e agosto. Al naso note di radice di liquirizia e incenso. Al palato rotondo e morbido, emerge l'assonanza alla vecchia concezione di nero d'avola.

Vrucara 2007
Annata di grande siccità. Al naso è leggermente meno lungo rispetto ai precedenti. Il corredo gustativo è identico, terra bagnata e fresco.

Vrucara 2004
Annata piovosa con forti escursioni termiche. E' un ancora vino introverso, al naso note di liquirizia e rabarbaro. Il sorso è carnoso e persistente.

Annalucia Galeone

LA GALLERY (ph Vincenzo Ganci) 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search