Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 24 Maggio 2007
di Emanuele Di Bella

    DOVE MANGIO

Piatti succulenti all'ombra del castello 

Franco Trifirò di professione fa il dentista. Le sue passioni sono la cucina, andare a caccia e a cavallo, ma queste ultime attività non può più farle, gli resta quindi la cucina. Silvia, sua moglie, si diletta a fare dolci e Biagio Scianò, di professione architetto, ha una grande passione per i vini. Queste tre persone, oltre a continuare i propri impegni quotidiani, hanno aperto qualche anno fa un wine bar, che si è trasformato subito in un ristorante dove si può gustare una cucina interessante fatta con materie prime del territorio, selezionate con cura e di ottima qualità. Il locale si chiama Baglio Saraceno e si trova a ridosso delle mura del castello Gallego, costruito nel XVII secolo a Sant’Agata Militello, in provincia di Messina. All’interno due piccole e accoglienti sale con le pareti di pietra a vista, mentre in estate si mangia fuori, in un piacevole dehors estivo.
Il ristorante è aperto solo la sera, fino alle 20.30 fa da wine bar, poi diventa ristorante. Il menù cambia spesso, in genere ci sono quattro primi e altrettanti secondi, dipende dalle disponibilità del mercato, soprattutto per quanto riguarda il pesce reperito dalle barche locali e le spadare, di cui a Sant’Agata si continua ancora la tradizione.
Tra i primi, pasta ripiena con canestrato, sugo di pomodori pachino e melanzane; pasta alle vongole, gamberi, pesce spada e capperi di Salina; con acciughe e finocchietto – una variante della pasta con le sarde – con guanciale di maiale nero e pistacchio tostato; tagliolini neri con pisellini freschi; pappardelle al sugo di lepre. In questo periodo si trova il pesce spada appena pescato nelle spadare locali, cotto alla griglia o preparato ad involtini. Molto richiesti anche i piatti a base di carne, come il capocollo di maiale all’amarone.
Tra i dessert le proposte vanno dai dolci al cucchiaio come panna cotta, bavarese di nocciole, crème caramel, alle barchette di frolla con panna e fragole, alla zuppa di limoncello (con i babà), alla torta setteveli. Cantina con una selezione interessante di vini nazionali e stranieri, almeno 250 etichette che aumentano continuamente.

A.S.

Baglio Saraceno
Via Costa di Pozzo, 20
Sant’Agata Militello (Me)
Tel. 0941/723231
Chiuso martedì
Costo intorno a 30 euro

    DOVE MANGIO

Piatti succulenti all'ombra del castello 

Franco Trifirò di professione fa il dentista. Le sue passioni sono la cucina, andare a caccia e a cavallo, ma queste ultime attività non può più farle, gli resta quindi la cucina. Silvia, sua moglie, si diletta a fare dolci e Biagio Scianò, di professione architetto, ha una grande passione per i vini. Queste tre persone, oltre a continuare i propri impegni quotidiani, hanno aperto qualche anno fa un wine bar, che si è trasformato subito in un ristorante dove si può gustare una cucina interessante fatta con materie prime del territorio, selezionate con cura e di ottima qualità. Il locale si chiama Baglio Saraceno e si trova a ridosso delle mura del castello Gallego, costruito nel XVII secolo a Sant’Agata Militello, in provincia di Messina. All’interno due piccole e accoglienti sale con le pareti di pietra a vista, mentre in estate si mangia fuori, in un piacevole dehors estivo.
Il ristorante è aperto solo la sera, fino alle 20.30 fa da wine bar, poi diventa ristorante. Il menù cambia spesso, in genere ci sono quattro primi e altrettanti secondi, dipende dalle disponibilità del mercato, soprattutto per quanto riguarda il pesce reperito dalle barche locali e le spadare, di cui a Sant’Agata si continua ancora la tradizione.
Tra i primi, pasta ripiena con canestrato, sugo di pomodori pachino e melanzane; pasta alle vongole, gamberi, pesce spada e capperi di Salina; con acciughe e finocchietto – una variante della pasta con le sarde – con guanciale di maiale nero e pistacchio tostato; tagliolini neri con pisellini freschi; pappardelle al sugo di lepre. In questo periodo si trova il pesce spada appena pescato nelle spadare locali, cotto alla griglia o preparato ad involtini. Molto richiesti anche i piatti a base di carne, come il capocollo di maiale all’amarone.
Tra i dessert le proposte vanno dai dolci al cucchiaio come panna cotta, bavarese di nocciole, crème caramel, alle barchette di frolla con panna e fragole, alla zuppa di limoncello (con i babà), alla torta setteveli. Cantina con una selezione interessante di vini nazionali e stranieri, almeno 250 etichette che aumentano continuamente.

A.S.

Baglio Saraceno
Via Costa di Pozzo, 20
Sant’Agata Militello (Me)
Tel. 0941/723231
Chiuso martedì
Costo intorno a 30 euro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search