Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 23 Aprile2022

di Federico Latteri

Ci troviamo nella parte occidentale del Friuli Venezia Giulia, in un lembo della provincia di Pordenone compreso tra i fiumi Livenza e Meduna.

Vigneti Le Monde, cantina che prende il nome dalla località in cui si trova, viene fondata nel 1970, ma l'attuale corso ha inizio nel 2008, quando Alex Maccan, imprenditore nel settore dell'arredo, la rileva per farne un'azienda votata alla qualità, dove produrre il vino secondo le sue idee. Per realizzare questo progetto Alex raduna attorno a sé un team che vede tra i componenti la moglie Marta Paladin, il responsabile commerciale Massimo Furlan, l'enologo Giovanni Ruzzene e l'agronomo Andrea Pittana.

(Marta Paladin e Alex Maccan)

Oggi la proprietà copre una superficie di 160 ettari di cui 100 vitati. Di questi 30 si trovano a Le Monde, zona che può essere considerata un vero e proprio cru, mentre gli altri sono distribuiti tra i vicini comuni di Brugnera e Pasiano. Si coltivano varietà autoctone come Friulano, Refosco e Ribolla Gialla, insieme agli internazionali Cabernet Franc, Merlot e Pinot Bianco, vitigno che in questo territorio ha trovato condizioni ideali, soprattutto per la ricchezza di calcare attivo di cui gode il suolo.

Le pratiche agricole vengono svolte con grande rispetto per la natura: Vigneti Le Monde aderisce alla certificazione Sqnpi (Sistema di qualità nazionale produzione integrata) che promuove una viticoltura “ragionata”, basata su scelte mirate e consapevoli. Nel 2021 c'è stata un'ulteriore espansione con l'acquisto dell'azienda La Ponca nel Collio. L'idea è quella di fare qui vini complessi e piacevoli secondo lo stile Le Monde.

Attualmente vengono prodotte circa 700 mila bottiglie l'anno, vendute per il 30 per cento in Italia e per il 70 per cento all'estero nei mercati di 40 Paesi. La gamma di etichette si compone di numerose referenze divise in varie linee: vini bianchi, vini rossi, spumanti e la prestigiosa collezione Le Icone. Abbiamo degustato il Friuli Doc Pinot Bianco 2020, uno dei vini più apprezzati e premiati di Vigneti Le Monde.

E' ottenuto da uve Pinot Bianco in purezza provenienti da vigneti situati su un terreno argilloso-calcareo ricco di microelementi. Le viti sono allevate a guyot con densità d'impianto di 4.300 ceppi per ettaro. La vendemmia viene effettuata durante la prima decade di settembre. La vinificazione prevede 24-36 ore di macerazione prefermentativa a freddo, pressatura soffice e fermentazione alcolica a temperatura controllata. Il vino affina sulle fecce nobili in serbatoi di acciaio inox per alcuni mesi.

Dopo averlo versato nel calice, osserviamo un colore giallo paglierino carico nel quale sono evidenti riflessi dorati. L'esame olfattivo rivela un carattere fine e intenso con profumi di mela golden, pera, una sottile nota di frutta a polpa gialla ed erbe aromatiche come salvia e menta che donano un tocco balsamico al bouquet. Il sorso è fresco, ben bilanciato, dotato della giusta struttura e di una progressione ordinata che conduce ad un finale lungo e minerale.

Si tratta di un bianco ben fatto che ha nell'equilibrio il suo punto di forza. Non vuole impressionare a tutti i costi, ma regalare piacevolezza attraverso un profilo completo nel quale gusto e consistenza si combinano con buona acidità e slancio. E' versatile negli abbinamenti, accostandosi al cibo in maniera discreta, senza prevalere, ma esaltandone il gusto. Sarà perfetto con tantissimi piatti della cucina di mare, risotti, primi leggeri di vario genere e vellutate di verdure.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Vigneti Le Monde
Via Giuseppe Garibaldi, 2 - località Le Monde
Prata di Pordenone (Pn)
T. 0434 622087
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.lemondewine.com

IL VINO IN PILLOLE 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search