Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 55 del 03/04/2008 il 02 Aprile 2008
di Emanuele Di Bella


   La Palermo ancora

   Felicissima di Basile       
 

La Palermo ancora Felicissima di Basile

Che Palermo abbia la bellezza di 151 santi protettori. Che le sarde a beccafico siano nate per emulare le quaglie dei nobili. Che il quartiere palermitano Brancaccio fosse, fino a qualche secolo fa, una zona rigogliosa e un’oasi da mille e una notte.
Nessuna di queste affermazioni verrebbe presa sul serio se non fosse stata pronunciata da Gaetano Basile. Un giornalista, uno scrittore, ma soprattutto un grande cultore delle nostre tradizioni e dell’essenza siciliana. È così che ha raccontato una Palermo tra il sacro e il profano, tra il serio e il faceto, tra leggenda e storia, che pure resta Felicissima, come il titolo del suo ultimo libro presentato sabato 29 marzo presso la distilleria del Gruppo Bianchi, a Marsala. L’incontro con Basile è stato solo uno del calendario di eventi proposti dall’azienda nel ciclo “Bianchi arte”.
basile_gaetano.jpgUna chiacchierata condotta da Laura Di Trapani di Cronachedigusto.it, che ha ripercorso con l’autore le pagine del libro spingendosi anche oltre, raggiungendo l’enogastronomia, uno degli argomenti su cui Basile si è espresso anche nella sua precedente produzione. Numerosi i suoi libri che svelano le origini dei piatti siciliani più famosi, spesso anche confutando quello che generalmente si crede. Come le origini della cassata, per nulla arabe o del panino con la milza inventato dalla comunità ebraica che abitava a Palermo nell’800.
Si è parlato anche di monumenti e di mercati della città di Palermo, di come spariscano alcuni prodotti dai banchi a come possano misteriosamente ricomparire dopo secoli e secoli grazie alle comunità extracomunitarie che ne hanno ripopolato i quartieri. Di come sia difficile fare la spesa e di come si vive con 412 euro lordi al mese per alcuni abitanti del quartiere.
La manifestazione, che ha avuto un ottimo riscontro di pubblico, ha interessato anche marsalesi, protagonisti spesso dei racconti di Basile. L’ironia dell’autore ha coinvolto gli intervenuti in un clima di allegria supportato egregiamente dal gruppo di canto popolare Ditirammu, che hanno fatto da scenografia musicale all’evento.


C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gaetano Torrente

Al Convento

Cetara (Sa)

2) Genovese di tonno

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search