Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 159 del 01/04/2010 il 03 Febbraio 2010
di Redazione

Mick Hucknall canta l’Etna

Mick Hucknall canta l’Etna

Tra un concerto e un'esibizione trova anche il tempo per produrre del vino, del buon vino siciliano. Mick Hucknall, voce storica del gruppo inglese dei Simply Red, ha scovato la sua isola di Paradiso nelle pendici dell'Etna, in una cantina-palmento del 1760 adibita a museo vitivinicolo e sala degustazione nella zona di Sant'Alfio e in un vigneto di circa 5 ettari che si trova ad Alberello.
Novemila viti per ettaro, con una selezione di vitigni autoctoni etnei (nerello mascalese, nerello cappuccio, carricante, minnella e grecanico) perfetti per la produzione dell'Etna Doc, ma anche venticinquemila bottiglie annue confezionate. Sono questi i numeri della sua tenuta, dalla quale provengono l'Etna rosso, estratto dalla vigna ultra centenaria di Castiglione di Sicilia, e l'Etna bianco che ha origine a Sant'Alfio.
Cronache di Gusto ha intervistato Mick Hucknall, per parlare della Sicilia e della sua enologia con un produttore che ha prestato il suo estro anche alla musica.

Dopo 10 anni dal tuo investimento in Sicilia, sei ancora contento?
“Più che contento io direi che sono ancora innamorato dell'Etna, dei miei vini e delle mie bellissime vigne ad alberello”.

Cosa pensi del vino siciliano in genere?
“In Sicilia ho avuto modo di assaggiare tanti bei vini, ma solo pochi vini buoni veramente siciliani”.

Quando bevi il tuo vino?
“Nei momenti importanti, quando devo condividere un piacere o una ricorrenza con i miei collaboratori o i miei amici. Alcune volte quando sono solo e desidero essere sull'Etna”.

Nel Regno Unito come hanno accolto la notizia che sei un produttore di vino?
“Direi senza tanto clamore, perchè ho cercato sempre di comunicare questa mia passione, questo mio hobby, nell'assoluta normalità: un'attività mia privata e non legata al mio lavoro di musicista”.

Ci puoi suggerire uno slogan per promuovere la Sicilia o l'Etna del vino?
“Di fare dei vini veramente e culturalmente siciliani!”

Cosa ne pensi della cucina siciliana?
“Dico spesso che la cucina francese, che amo molto, è la cucina della domenica, mentre la cucina quotidiana è quella siciliana!”

P.Pi.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search