Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Benessere & alimentazione il 18 Giugno 2015
di C.d.G.

I malesseri di origine virale e batterica sono spesso aggressivi e di lunga durata.

Per combatterli rapidamente molti di noi fanno uso, talvolta abuso, di svariati antibiotici che, se nel breve periodo appaiono il rimedio più efficace, a lungo termine potrebbero però comportare effetti collaterali di varia entità e presentare fenomeni di resistenza batterica. Come possiamo allora intervenire? Esistono rimedi alternativi e naturali per sconfiggere le infezioni batteriche? La risposta alle nostre domande giunge dal Canada, dove una interessante ricerca ha individuato una soluzione davvero promettente per arginare il problema della resistenza batterica agli antibiotici. La soluzione? Un semplice sciroppo d’acero. I ricercatori infatti hanno preparato un concentrato di sciroppo d’acero molto ricco, per sua natura, in composti fenolici dalle rinomate proprietà antisettiche e antiossidanti e lo hanno testato su diversi tipi di batteri, come ad esempio l’Escherichia coli. I risultati sono stati davvero interessanti.

Lo sciroppo d’acero infatti utilizzato singolarmente aveva un effetto moderato sui batteri, ma questo aumentava decisamente qualora fosse utilizzato in combinazione con gli antibiotici, in particolare la combinazione si è rivelata in grado di combattere i biofilm, ovvero una secrezione prodotta da alcuni batteri dalle proprietà adesive e protettive. Aggiungere lo sciroppo d’acero ai comuni antibiotici garantirebbe e massimizzerebbe dunque, secondo gli studiosi di Montreal, la loro efficacia soprattutto dal momento che questa combinazione sembrerebbe in grado d’interferire con il codice genetico dei batteri sopprimendo i geni responsabili dell’antibiotico resistenza.

Lo sciroppo d’acero svolgerebbe diverse e sbalorditive funzioni, in primis renderebbe la membrana dei batteri più porosa favorendo così l’ingresso degli antibiotici nella cellula microbica, inattiverebbe le pompe di efflusso che i batteri utilizzano per respingere gli antibiotici e, come precedentemente detto, ridurrebbe quei geni responsabili della resistenza batterica. I risultati di questo studio sono davvero promettenti, non resta che aspettare ulteriori test e le sperimentazioni cliniche per poter estendere i risultati all’uomo, nell’attesa, soprattutto nel caso in cui stiamo assumendo antibiotici, perché privarsi di una gustosa ricetta a base di succo d’acero?

Pancakes allo sciroppo d’acero (versione vegan)

Ingredienti

  • 150 gr di farina integrale a chicco intero
  • 50 gr di zucchero di canna grezzo
  • 200 ml di latte di soia
  • 1 cucchiaino di olio extravergine
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • sciroppo d’acero
  • fragole

Preparazione
Mettete in una ciotola la farina, il lievito e lo zucchero. Unite il latte di soia a filo mescolando per evitare la formazione di grumi. In ultimo aggiungete l’olio e mescolate.
Fate riposare la pastella per 30 minuti, riscaldate una crepiere, ungetela strofinando un foglio di carta assorbente imbevuto d’olio d’arachidi. Versare un mestolo di pastella al centro.
Quando compaiono le bolle e i bordi cominciano ad asciugarsi potete rigirare il pancake, continuate la cottura anche dall’altro lato. Preparate in questo modo tutti i pancake mettendoli su un piatto l’uno sull’altro.
Servite i pancake con frutta fresca e sciroppo d’acero
Buon appetito!

Andrea Busalacchi


Esperto in nutrizione e integrazione nutrizionale 
presso le Università Bicocca di Milano e UniCt di Catania
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fb: Andrea Busalacchi


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search