Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Benessere & alimentazione il 24 Marzo 2014
di C.d.G.



Il cibo che quotidianamente introduciamo nel nostro organismo, come ben sappiamo è una fonte energetica fondamentale che contribuisce al nostro benessere fisico e non solo.

 Un’ antica locuzione latina afferma “Mens sana in corpore sano” niente di più esatto. Il benessere della mente infatti passa da quello del corpo e viceversa ed è  per questo che dobbiamo selezionare con cura gli alimenti più atti a preservarlo. Capita a tutti di trovarsi ad affrontare  periodi  mentalmente e fisicamente impegnativi durante i quali spesso ci si rifugia  in  cibi grassi e  ricchi di zuccheri con la mera illusione di  ricaricare il corpo ma soprattutto lo spirito, ebbene questi cibi non soltanto non sortirebbero gli effetti desiderati ma al contrario minerebbero la nostra forma fisica e soprattutto quella mentale. Non è un caso quindi che essi siano definiti “cibi spazzatura”. In particolare i ricercatori dell’Università del New South Wales hanno sottolineato che mangiare cibi ricchi di grassi saturi o zuccheri fa male indipendentemente se si sia già obesi o no, inoltre essi comprometterebbero le funzioni cognitive irrimediabilmente. Ad essere colpita sarebbe principalmente la memoria spaziale, ovvero quella deputata alla localizzazione degli oggetti nello spazio.  Questo almeno è quanto emerso dallo studio  della Dott.ssa M. Morris ,che ha analizzato  gli effetti di una dieta ricca in grassi e zuccheri  su ratti di laboratorio. Le conclusioni a cui si è giunti sono state  davvero sorprendenti, infatti dopo solo una settimana di questa dieta i ratti  non erano più in grado di ricordare la  posizione di un oggetto, e fatto ancor più allarmante è che tale incapacità continuerebbe a sussistere nonostante il ritorno ad una dieta sana. Il danno sarebbe localizzato nella regione dell’ippocampo, una  struttura del cervello fondamentale per l’apprendimento e la memoria. Possiamo dunque tranquillamente concludere che una dieta  fondata principalmente sul cosiddetto ”cibo spazzatura“ contribuisce, come noto, non solo all’aumento di peso ma potrebbe  intaccare irrimediabilmente le nostre capacità mentali. I segreti per una mente giovane? Una dieta povera di zuccheri semplici e grassi saturi, forse il nostro palato rimarrà deluso  ma  la nostra mente ci ringrazierà rimanendo attiva per lungo tempo e  scongiurando un probabile  declino cognitivo.

Ecco una ricetta in grado di riprodurre un cibo tipico da fast food, ma rivisitato in chiave salutare:

Ingredienti: 
1 petto di pollo,
formaggio di soia spalmabile
1/2 cavolo cappuccio
1 carota
2 pomodorini di Pachino
2 zucchine genovesi
sesamo, zenzero, pepe rosa
insalata iceberg
pane di semola di grano duro integrale
sale, pepe, olio extravergine di oliv

Preparazione: 
Tagliare a strisce molto sottili il cavolo cappuccio e le carote, saltare in padella il tutto con un filo di olio d’oliva extravergine sino ad una cottura al dente.

Aggiungere i semi di sesamo e mescolare il tutto. Cuocere il petto di pollo su piastra e cospargere con del formaggio di soia.

Tagliare il pane a metà e spalmare su entrambi i lati una crema realizzata con delle zucchine precedentemente bollite, salate e frullate con un mixer. Guarnire con una foglia di iceberg, adagiare il petto di pollo insieme alle verdure saltate e il pomodorino tagliato a metà. Aggiungere  olio, sale, un pizzico di pepe rosa e zenzero.

Buon appetito!



Andrea Busalacchi
Esperto in nutrizione e integrazione nutrizionale
Docente presso le Università Bicocca di Milano
e UniCt di Catania
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fb: Andrea Busalacchi


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search