Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 24 Maggio2017

Sono più di trenta i ristoranti che hanno aderito 


(Tony Lo Coco, Giuseppe Costa, Leoluca Orlando e Patrizia Di Benedetto - ph Igor Petyx)

di Chiara Lizio

Valorizzare un simbolo della tradizione gastronomica palermitana spesso relegato a cibo casalingo o, al massimo, pietanza da bar o da asporto durante gite e passeggiate fuori porta. 

L’anelletto diventa gourmet e viene proposto nei menù di alcuni ristoranti del capoluogo. Si chiama "Anelletti Days" l’iniziativa ideata da Cronache di Gusto per rilanciare il formato di pasta più conosciuto e apprezzato nel capoluogo siciliano. Dall’1 al 10 giugno le trattorie e i ristoranti di Palermo e provincia che aderiranno all’iniziativa (qui l'elenco) inseriranno all’interno del proprio menù un piatto a base di anelletti. E per ogni piatto venduto, doneranno 50 centesimi all’ospedale dei bambini. “Vogliamo che l’anelletto assuma la stessa dignità del tortellino a Bologna - spiega il direttore di Cronache di Gusto Fabrizio Carrera - per far sì che venga conosciuto e gustato anche fuori dai confini del capoluogo. Dare visibilità a un formato di pasta che fa parte del nostro patrimonio gastronomico, considerando anche che la pasta di grano duro è nata intorno all’anno Mille proprio nel nostro territorio, è sicuramente un valore aggiunto non solo per i turisti, che scopriranno qualcosa di nuovo e interessante, ma anche per gli stessi palermitani che potranno rivivere un momento di condivisione familiare fuori da casa. Anche un semplice piatto di pasta può avere un richiamo simbolico molto profondo”. 

Sono tre gli chef stellati che hanno aderito all’iniziativa. Patrizia Di Benedetto è una stella Michelin del Bye Bye Blues a Mondello, a pochi passi da Palermo. “Gli anelletti - dice - insieme a materie prime estremamente semplici come il pomodoro, il pesce o le melanzane, costituiscono ingredienti che identificano al meglio il capoluogo siciliano in tutto il mondo”. La chef li preparerà a mo' di timballo con un ragù di polpo.

Anche Giuseppe Costa, del Bavaglino di Terrasini (una stella Michelin), ha sposato l’idea di inserire gli anelletti nel proprio menù. “Ho rivisitato il piatto attraverso il tipo di cottura - spiega - non in forno ma in pentola, con la tecnica del risotto. Utilizzerò prodotti principi del territorio, nonché profumi della mia infanzia, dal pomodoro alla Vastedda del Belice, fino al basilico”. Dal firmamento stellato anche Tony Lo Coco, chef e patron del ristorante I Pupi di Bagheria (sempre una stella Michelin), che già da alcuni mesi utilizza gli anelletti riscontrando consensi anche da parte dei turisti, incuriositi dai piccoli cerchi forati. “E’ un formato di pasta che mi sta molto a cuore - commenta - e ho deciso di valorizzarlo come piatto gourmet. Mai sotto forma di timballo, come tradizione vuole, ma maneggiato o saltato in padella e impiattato con forme geometriche. Al ragù di carne, poi, ho sostituito quello di pesce”.

Parte del ricavato della vendita dei piatti nei vari ristoranti contribuirà alla realizzazione di un giardino all’interno dell’ospedale dei bambini Di Cristina. I piccoli potranno così fare fisioterapia fuori dalle stanze, all’aria aperta. Lo ha detto il manager del Civico Giovanni Migliore: “Un grande regalo per i piccoli degenti che potranno eseguire i loro esercizi di riabilitazione godendo del meraviglioso clima di Palermo. La pasta e in particolare gli anelletti - aggiunge - rappresentano una scommessa per i nostri bambini e ci riconducono al cibo vero, quello dei nostri nonni. Siamo molto grati a questa iniziativa: la prevenzione comincia a tavola con alimenti sani come un buon piatto di pasta che fa parte integrante della nostra cultura”. I tre chef stellati prepareranno le loro pietanze a base di anelletti anche per i bambini ricoverati in un evento ancora in fase di definizione. 

Alla presentazione erano presenti tra gli altri il sindaco Leoluca Orlando, l’assessore alle Attività produttive del Comune Giovanna Marano, l'antropologa Selima Giuliano,  le aziende sponsor dell’iniziativa: Baglio di Pianetto, Pastificio Campo, Electrolux, Mangiatorella e Prezzemolo&Vitale. 

ALCUNE IMMAGINI DELLA PRESENTAZIONE (FOTO DI IGOR PETYX)

 






(Giovanni Migliore, direttore generale dell'Arnas Civico di Palermo)


(Giovanna Marano)


(Valerio Campo)




(Giovanna Marano, Giuseppe Costa, Leoluca Orlando e Valerio Campo)


(Tony Lo Coco, Giovanna Marano e Giuseppe Costa)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Riccardo Camanini

Ristorante Lido 84

Gardone Riviera (Bs)

1) Sarda di lago affumicata e fritta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search