Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 29 Luglio 2019
di C.d.G.

In Italia il numero di ricerche medie annuali online sul prodotto “vino” è molto più basso rispetto a Francia, Stati Uniti e Canada. 

Quale il vitigno italiano più ricercato tra i vini italiani? Il Prosecco, seguito dallo Chardonnay. In Germania si cerca con sempre più interesse “come fare il vino”, mentre in Giappone si cercano corsi per sommelier. Il trend generale di ricerche on line su vino e vino italiano è in continua crescita ovunque. Una panoramica sulle ricerche online tra il 2015 e il 2018 riguardanti il prodotto “vino” e “vino italiano” nei paesi del G7, ossia cosa cercano Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Giappone quando cercano la parola vino sul web. Tramite un’analisi delle ricerche degli utenti, è possibile rispondere alle loro esigenze: capire che quelle dei francesi sono diverse da quelle dei giapponesi e che per esempio dicembre è il mese migliore per organizzare campagne di marketing in paesi come il Canada o la Gran Bretagna. 

Analisi dati e ricerche utenti online correlate al prodotto “vino” sono alla base dell’analisi condotta da Valentina Tortolini per ByTek, martech company, appartenente al gruppo Datrix, specializzata in soluzioni di Intelligenza Artificiale per Search Marketing, Advertising & Lead Generation e Content Marketing. Lo studio ha permesso di evidenziare che nei paesi del G7 quando si cerca la parola “vini italiani”, il vitigno più richiesto è il Prosecco, con unica eccezione il Giappone, dove si cerca prevalentemente il vino Chardonnay. Seguono quindi il Pinot grigio, il Cabernet sauvignon, il Ribolla gialla e il Lambrusco. Ecco nel dettaglio cosa si cerca quando si scrive “vino” su Google nei paesi del G7.

In Francia le ricerche specifiche sul vino si concentrano a dicembre con un interesse crescente per composizione e vitigno. Le ricerche sul vino italiano riguardano prevalentemente la parola Prosecco, con un trend positivo per produttori e fonti di informazioni come magazine e guide. Anche in Gran Bretagna le ricerche si concentrano a dicembre, con un forte interesse per la categoria accessori e trend in aumento per acquisti, eventi e magazine/guide. Il Prosecco è il vitigno italiano più ricercato, rispetto al quale c’è un interesse crescente per luoghi e lavoro. In Germania non c’è una stagionalità delle ricerche, mentre il trend è concentrato soprattutto sulla categoria accessori, con un interesse crescente per Vitigno, eventi, come fare il vino.

Negli Stati Uniti si registra un’alta quantità di ricerche generali sul vino e sul vino italiano, rispetto al quale Prosecco è sempre quello più ricercato, con interesse crescente per i produttori. Trend generale di ricerche in crescita anche in Canada, con stagionalità a dicembre e interesse crescente per acquisti ed eventi; Prosecco sempre al primo posto per quanto riguarda le ricerche sul vino italiano. In Giappone invece il vitigno nostrano più “digitato” è Chardonnay, con un interesse crescente per le regioni di produzione e i corsi di sommelier. 

Ma quando gli italiani cercano il prodotto vino online, cosa cercano? Principalmente il nome del vino, poi in genere classifiche, produttori e tipologie. Il trend di ricerca è in forte crescita e non ha una stagionalità precisa. La maggior parte delle ricerche sono concentrate nei cluster regione, tipologia e vitigno. Si registra però anche un interesse crescente per: acquisto e produttore. Sul vino italiano le ricerche si concentrano ancora su Prosecco, dove i cluster con elevati trend di crescita sono: nome, classifiche e info. I produttori di Prosecco più cercati sono: Drusian, Soligo e Mionetto. Per quanto riguarda lo Chardonnay, invece, i cluster con elevati trend di crescita sono le Classifiche, il Nome in generale e le Ricette; i produttori più cercati, il castello Banfi e Ca’ del Bosco. Nel caso del Ribolla Gialla i cluster in crescita sono Cantine e Produttori, il Prezzo e la Vendita; i produttori più cercati, Bastianich e Felluga.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giuseppe Molaro

Contaminazioni restaurant

Somma Vesuviana (Na)

4) Carota, bufala e pomodoro del Piennolo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search