Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 07 Settembre 2019
di C.d.G.

Violenti nubifragi e grandinate si sono abbattuti in Piemonte ieri, soprattutto nella zona di Alba, patria del tartufo e di grandi aziende che producono Barolo e Barbaresco. 

Ora è tempo di fare la conta dei danni. Perché è seriamente a rischio la vendemmia 2019. Anche la storica cittadina di Cherasco, è stata colpita dal nubifragio. Ci sono stati numerosi allagamenti in zona San Bartolomeo, Oltretanaro e Meana. E' stata aperta in comune ad Alba l’unità di crisi con il sindaco Carlo Bo e la protezione civile impegnati a monitorare le situazioni più critiche. Decine le strade allagate, trasformate in fiumi con tavolini dei dehors portati via della corrente e auto sommerse dall’acqua. Alcuni sottopassi sono stati chiusi perché invasi dall’acqua. Il rio Misureto è esondato in corso Emilia, il Talloira ha causato il crollo di un muro di contenimento in zona Piana Gallo. Ma a preoccupare di più in questo momento sono le vigne. La grandine ha colpito a macchia di leopardo molti vigneti ormai pronti per la vendemmia. “Una vera beffa -  commenta a Repubblica Mario Sandri, dell’azienda agricola Metilde a Madonna di Como, tra le zone più colpite -  Ci sono vigneti distrutti completamente, un disastro a pochi giorni dalla vendemmia. Fa male vedere il proprio lavoro martoriato in questo modo”. La grandine ha colpito Mango, nella zona del Moscato, Barolo, e poi Grinzane, la tenuta di Fontanafredda a Serralunga d'Alba e La Morra.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

1) Crocchetta di stoccafisso e crema di capperi

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search