Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 24 Giugno2014


Il vincitore Gianluca Graci con Licia Granello

E' licatese il più bravo a realizzare la pizza con la Vastedda. Il vincitore di Sicilia in Pizza: a tutta Vastedda, l’evento  organizzato dal giornale on line Cronache di Gusto, dal Consorzio di Tutela della Vastedda della Valle del Belìce Dop e da Agensud e promosso da Trazzere del Gusto, società specializzata nella commercializzazione e promozione dei prodotti d’eccellenza siciliani.

Gianluca Graci di “Sarda salata, pizza & spaghetti” ha conquistato la giuria di critici e giornalisti del settore enogastronomico, con "Robba", la pizza con Vastedda della Valle del Belìce Dop, guanciale di Suino nero dei Nebrodi e mandorle siciliane. L’impasto è stato realizzato con farina di grano tenero e duro e lievito di birra, a lunga lievitazione, con una maturazione tra le 24 e le 48 ore.

Ad esaminare le pizze dei nove finalisti in gara sono stati:  Licia Granello (La Repubblica, presidente), Marco Sciarrini (Ministero delle politiche agricole), Rosario Gugliotta (presidente Slow Food Sicilia), Carlo Passera (Identità Golose), Maria Cacialli (pizzeria La Figlia del Presidente a Napoli),  Marina Alaimo  (Il Mattino), Vincenzo D’Antonio (Italia a tavola), Mauro Ricci (Onaf), Massimo Todaro (presidente del Consorzio di Tutela della Vastedda della Valle del Belìce Dop), Salvatore Gurrieri (Trazzere del Gusto) e Fabrizio Carrera, direttore di Cronache di Gusto.

Al secondo posto si è classificato Alessio Mataffesi della pizzeria “Traminer” a Barcellona Pozzo di Gotto (nel Messinese). La sua pizza, “La ruota del carretto siciliano”, è realizzata con farina di Timilia e di grano tenero dei monti Iblei, Vastedda della Valle del Belice Dop, mozzarella siciliana, carpaccio di vacca Cinisara, pomodoro datterino di Scicli Dop, mandorle di Noto, miele di mandarino da Ape Nera sicula e Zucchine biologiche. A Mataffesi sono andati 150 chili di Farina di Grano antico Siciliano e 30 forme di Vastedda.  


Fabio Putrino premiato da Marina Alaimo

         
Francesco Mannina premiato da Maria Cacialli 

Terzo posto, ex aequo, per Francesco Mannina di “Agriturismo Vultaggio”a Trapani, e Fabio Putrino di “Osteria Pane, Olio e Sale” a Mascalucia (in provincia di Catania). Mannina nella sua “Zagara Bianca”, utilizza farina biologica del Simeto, farina bio integrale di Tumminia, lievito di birra e lievito madre. La Vastedda della Valle del Belìce Dop è accoppiata a coppa di maialino nero dei Nebrodi, limone, rucola e olio di propria produzione. “Piacere nostro” invece è la pizza ideata da Putrino in cui la Vastedda si sposa con verdura maritata etnea, olio EVO Nocellara etnea, lardo di Suino dei Nebrodi e cipollotti freschi su un impasto di Farine miste di tipo 1, Timilia e Russello bio più lievito di birra. Entrambi sono stati premiati con 100 chili di Farina di Grano antico Siciliano e 20 forme di Vastedda.

Tutte e quattro le pizze saranno adesso inserite in uno speciale menu “Sicilia in Pizza: la Vastedda della Valle del Belice Dop sposa la pizza” in cui si tende a valorizzare il formaggio a pasta filata e tutti gli altri ingredienti rigorosamente made in Sicily. Già una settantina i locali aderenti, grazie all’iniziativa di Trazzere del Gusto che ha curato anche le selezioni provinciali dei pizzaioli. Ogni locale  potrà inoltre personalizzare il menu con altre pizze.


I nove pizzaioli finalisti qualche istante prima della gara


La pizza al caffè 

La serata si è conclusa con il caffè, ma non in tazzina, bensì nella pizza. Un'idea creativa e gourmet di Arturo Morettino per far apprezzare anche in questa insolita veste il caffé in versione mousse e gelato. Protagonista la selezione espresso al Quadrato. Come lo descrive il produttore: "Un caffè intenso dal carattere mediterraneo, con sentori di mandorla e di frutta secca, di cioccolato con un finale speziato". In un chilo e settecento grammi di farina di Tumminia e Ravello sono stati usati per l'impasto 50 grammi di caffè espresso e 50 grammi di caffè macinato. Praticamente una tazzina di caffè per pizza.  E a realizzare la pizza al caffè una guest star come Vitaliano Fronterrè, la cui pizzeria a Rosolini, in provincia di Siracusa, è stata premiata con il Best in Sicily lo scorso gennaio. Vitaliano è stato anche uno dei protagonisti della serata, sua la regia nel sostenere i nove pizzaioli in gara con grande abnegazione e professionalità.

Foto: Salvo Mancuso

C.d.G.
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Nino Ferreri

Limu - Bagheria (Pa)

1) Coniglio nel bosco

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search