Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 29 Febbraio2016

Anno da record per le esportazioni di vino europeo nel mondo che hanno raggiunto 9,8 miliardi di euro: il più alto livello mai ottenuto in un contesto di forte concorrenza internazionale. 

Gli Stati Uniti si confermano il primo mercato per l'Unione europea, ma la grande sorpresa è rappresentata dalla Cina (+26%), dove però il vino italiano strappa solo il terzo posto dopo quello francese e spagnolo. La fotografia sulla situazione dell'export europeo di vino, elemento strategico per il settore, è stata presentata oggi a Bruxelles dal Comitato Ue delle imprese viticole (Ceev). Sulla base dell'analisi dell'export 2015 delle aziende viticole, il vino europeo piace sempre di più negli Usa (3,15 miliardi, +18% in un anno) dove il consumatore é disposto a pagare una bottiglia un prezzo superiore alla media (5,61 euro contro 4,47 euro/litro). Ma la grande sorpresa viene dalla Cina. Dopo la fine della disputa commerciale tra l'Ue con Pechino, nel 2015 l'export europeo é salito del 26% in valore e del 29% in volume.
La Francia fa la parte del leone (556 milioni di euro su un totale di 819) seguita da Spagna (113 milioni) e Italia (89 milioni). Gli altri grandi mercati sono Svizzera, Canada, Giappone, Hong Kong.
L'Ue resta quindi il più importante esportatore di vino al mondo e, dopo tre anni di relativa stabilità, spiega Jean-Marie Barillère, presidente della Ceev, "nel 2015 l'export è riuscito a crescere ancora del 3% raggiungendo 21,9 milioni di ettolitri o l'equivalente impressionante di 2,9 miliardi di bottiglie, accoppiato ad un rendimento economico di 9,8 miliardi di euro (+8,9%). Questo porta ad un saldo commerciale positivo combinato per l'Ue di oltre 7 miliardi di euro. Stiamo facendo bene e prospettive di crescita esistono nell'aria Asia-Pacifico, ma se vogliamo continuare a crescere L'Ue deve essere offensiva per ottenere condizioni di accesso al mercato almeno equivalenti a quelle dei nostri".

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search