Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 07 Giugno2021
Luigi Coppo, Gianni Coppo, Paolo Coppo, Gianfranco Lanci, Roberto Coppo, Gianni Coppo e sua moglie

di Emanuele Scarci

Un’acquisizione nel cuore delle Langhe e dal punto più alto di La Morra.

Dosio di La Morra acquisisce Cantine Coppo di Canelli. Un rafforzamento dell’azienda di Gianfranco Lanci - presidente e chief operating officer di Lenovo, gigante dell’information technology - nell’area della Barbera. Dosio non fornisce dettagli sul deal, ma si limita ad affermare che “l’accordo con cantine Coppo rappresenta soprattutto l’occasione per cogliere la sfida per una reale smart agricolture, mirata all’integrazione di tecnologie digitali con l’obiettivo di far dialogare i tempi scanditi dalla natura”. Insieme le due realtà produrranno 650mila bottiglie con un fatturato di 5 milioni. Poi Dosio aggiunge: “Al fine di garantire la massima continuità aziendale, Roberto Coppo resta responsabile della parte produttiva, Paolo e il figlio Luigi rimangono responsabili della parte commerciale. Roberto e Luigi Coppo faranno anche parte del consiglio di amministrazione”.

Offerte complementari
Sulla strategia commerciale, l’azienda di Lenci dichiara che “verrà implementata nei prossimi mesi anche se al momento non vediamo la necessità di transizione dei vini essendo le due offerte molto complementari. Al momento l’attenzione è focalizzata all’armonizzazione delle organizzazioni e dei processi”. Infatti la produzione di Coppo, su 52 ettari, è prevalentemente concentrata su Barbera, Metodo classico, Chardonnay e Moscato. Mentre i vigneti di proprietà di Dosio sono distribuiti in 3 zone per un totale di 45 ettari. In particolare: nel cuore delle Langhe, nei comuni di La Morra e Barolo, vengono prodotti i vini tipici di Langa, come Barolo, Nebbiolo, Barbera e Dolcetto. A nord-est della cantina, nel cuore del Monferrato, ci sono altre due zone con i vigneti di Barbera e Moscato. In particolare, il vigneto di Barbera è vicino al comune di Agliano Terme, parte occidentale della denominazione "Nizza". I vigneti di Moscato d'Asti sono invece vicino al comune di Canelli.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giorgio Cicero

Ristorante Mùrika

Modica (Rg)

4) Cannolo siciliano, gelato al pistacchio e marmellata al peperoncino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search