Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 24 Agosto2021
Luca Del Bono

di Giorgio Vaiana

Com'è che si dice? Una ne pensa e cento ne fa...

Ecco racchiuso in questa frase, Luca Del Bono, siciliano doc, di Lipari per la precisione, ma in giro per il mondo a portare la sua "sicilianità" ormai da oltre 20 anni. Tanto che la nostra redazione, nel 2018, gli aveva assegnato il premio Best in Sicily come Ambasciatore del Gusto. Papà eoliano, mamma inglese, Lipari è la sua casa. Da sempre. Tanto che a Londra 8 anni fa, ha fondato uno dei club più esclusivi della città della Regina, il South Kensington, dove ai mille soci iscritti viene proposta, tra le altre cose, una autentica cucina eoliana e nella piscina del club si nuota nell'acqua delle Eolie. Lui la definisce "nostalgia pericolosissima". "Noi siciliani ci portiamo sempre la Sicilia nel cuore ovunque andiamo nel mondo - ci dice al telefono - Abbiamo sempre questa sorta di nostalgia. E ne possiamo diventare facilmente ostaggio". Nostalgia che si è tramutata in un affare. E che affare. Perché Luca Del Bono ha acquisito il 70 per cento dell'Hotel Carasco di Lipari, uno dei più prestigiosi delle Eolie. L'altro 30% l’ha rilevato Manfredi Vianini Tolomei dello studio legale Chiomenti di Milano. La Societa immobiliare alberghi del Tirreno (Siat) spa, proprietaria interamente del Carasco, aperto 50 anni fa, è stata rilevata al 100% da Eolia srl, con sede a Lipari. Una scelta di cuore. Perché questo albergo è stato costruito e aperto nel 1971 dal papà: "E glielo avevo promesso che sarebbe tornato in mano nostra", dice Luca Del Bono. Infatti, il papà lo dovette cedere ad un altro ramo familiare (ultimo a gestirlo il cugino Christian Del Bono che è anche il presidente della Federalberghi delle isole di Sicilia, ndr) e le cose non andarono benissimo.

(Hotel Carasco)

"Ho comprato l'albergo anche per le pressioni dei miei compesani e del sindaco - dice Luca Del Bono - che mi hanno chiesto di ridare lustro a questa struttura storica e simbolica di un turismo che a Lipari non c'è più". La scintilla è scoccata la scorsa primavera 2020. "Ero in California e durante il lockdown sono tornato a Lipari per stare con i miei che non stavano tanto bene - dice - Un viaggio lunghissimo, anzi un'avventura fatta di tante difficoltà, e poi l'isolamento. Ma a Lipari ho apprezzato tantissimo questo momento di riflessione forzata che mi ha fatto decidere, dopo 20 anni, di tornare a casa". Un progetto a cui pensava da tanti anni e a cui adesso è molto legato: "Il Carasco, quando era una struttura in auge, era fantastico - dice - Negli anni ha perso un po' di charme, come tutta Lipari a dire il vero, diventata sede di turismo di massa. Ora noi abbiamo una grande ambizione: quella di far risplendere di nuovo il Carasco e tentare di farlo anche con Lipari". I progetti di ristrutturazione sono pronti e sono al vaglio delle autorità per le relative autorizzazioni: "Non dipende più da noi - conclude Luca Del Bono - Noi siamo partiti. Adesso siamo nelle mani delle procedure burocratiche e spero che non trascorra molto tempo per poter iniziare. Contiamo di essere pronti per la prossima estate. Il progetto è ambizioso e vedremo di aggiungere tante belle cose".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search