Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 02 Maggio 2019
di C.d.G.

Nella sede dell'Irvo, una delegazione delle strade del vino di Sicilia, che fanno parte della Federazione Regionale delle Strade del Vino e dei Sapori, divenuta Federazione Nazionale in occasione del Vinitaly 2019, ha incontrato il direttore Generale Vincenzo Cusumano e Dario Di Bernardi dell'Istituto. 

Alla riunione erano presenti la Strada del Vino Terre Sicane, con il direttore Gori Sparacino, la Strada del vino Alcamo Doc con il Presidente Laurent de La Gatinais, la Strada del vino Val di Noto con la direttrice Teresa Gasbarro, la Strada del vino Val di Mazara con il presidente Mario Tumbiolo, la Strada del vino dell’Etna con la Vice-Presidente Agata Romeo e il neo Presidente della Strada del vino Erice Doc Salvino Craparotta. Da parte di tutti si è convenuta la necessità di stabilire un centro di coordinamento delle “strade” presso l’Irvo di Palermo al fine di concordare e programmare una serie di iniziative che stanno molto a cuore ai rappresentanti dei territori del vino e dell’olio a livello regionale.

Molti temi caldi al centro del dibattito: la revisione della normativa regionale che dia forza a queste organizzazioni nate spontaneamente ad opera dei produttori di eccellenza che sono anche custodi di risorse agroalimentari determinanti per il successo del made in Sicily nel mondo. Un maggiore accesso alle linee di sostegno comunitario anche attraverso il riconoscimento di un ruolo istituzionale del Coordinamento delle Strade del Vino all’interno della programmazione comunitaria e dei Gal che operano in Sicilia. Una particolare attenzione è stata poi rivolta alle Enoteche Pubbliche sorte in virtù di una precedente programmazione (Por) dei fondi europei che stanno avendo degli interessanti start up in diverse zone della Sicilia. "Le Strade del vino sono uno straordinario biglietto da visita per i territori vitivinicoli della Sicilia, poiché rappresentano un ottimo sistema integrato di offerte turistiche, capace di valorizzare non soltanto le produzioni qualitative ma anche le eccellenze culturali, naturali e ambientali  - dichiara l’Assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera - Il Governo metterà nell’agenda dei prossimi incontri Le Strade del Vino, per dare la giusta attenzione a chi nei territori ha saputo imprimere la cultura dell’accoglienza”.  "Ancora una volta l’Irvo –dichiara Vincenzo Cusumano - diviene laboratorio per nuove prospettive di sviluppo del territorio regionale e strategie pubblico-privato".

Maria Giulia Franco


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Giuseppe Molaro

Contaminazioni restaurant

Somma Vesuviana (Na)

4) Carota, bufala e pomodoro del Piennolo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search