Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 15 Marzo2021
Ph Ennevi VeronaFiere

12 aprile 2021: è questa la "dead line", ossia la data ultima in cui decidere se il Vinitaly 2021 si farà o no.

I vertici di VeronaFiere lo hanno ribadito a chiare lettere anche oggi: non ci sono notizie ufficiali né di un rinvio, ma nemmeno di una conferma. Seppur, solo qualche giorno fa, gli stessi vertici di VeronaFiere annunciavano lo svolgimento della kermesse veronese in tutta sicurezza, coinvolgendo solo i buyer europei (leggi questo articolo). Adesso, però, c'è la questione vaccini da monitorare. Oggi lo stop ad Astrazeneca deciso anche dall'Italia mette un brusco freno ai programmi di VeronaFiere che contavano in un'accelerata della campagna vaccinale, magari studiando anche gli ingressi per i possessori del "passaporto vaccinale". Insomma la situazione vaccini è la spada di Damocle sulle sorti del Vinitaly 2021 che rischia di "saltare" per il secondo anno consecutivo. Una cosa mai successa nella storia della fiera dei vini veronese. Per saperne di più, però bisognerà avere ancora un mesetto di pazienza. L'Italia, in teoria, uscirà dalla "zona rossa" e si potrà proiettare con decisione verso la bella stagione con un calo del numero dei contagi e, magari, con un piano vaccini già chiaro e definito.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search