Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Dove mangio il 24 Giugno2021

di Michele Pizzillo

Per chi si vuole tuffare nell’atmosfera della Milano di una volta (ma anche per incontrare la nuova cucina milanese), la location che assicura queste emozioni è a ridosso dei Navigli e della Darsena, negli spazi della scuola di cucina, Food Genius Academy.

Noi abbiamo letto questa bella presentazione: "La ghiaia scricchiola sotto le scarpe mentre ci si addentra in una di quelle case di ringhiera in stile Vecchia Milano tipiche di Porta Ticinese, nel pieno centro città e a un passo dai Navigli. Panni stesi asciugano tra i gelsomini rampicanti e loft di studi di architettura, ricordi di storie di mala e notti di scighera si intrecciano a nuove storie urbane. A fianco di botteghe artigiane e studi di creativi sorge Al Cortile, ristorante della scuola di cucina Food Genius Academy, che incarna appieno la doppia anima della città. Perché Milano evolve e così la sua cucina. Al Cortile perché oggi, come un tempo, è nello spazio racchiuso fra i ballatoi che scorre la vita quotidiana e si è sempre consumata la socialità meneghina. Tavoli apparecchiati all’aperto e sotto le stelle, al riparo dal traffico, nell’intimità e nel silenzio. 70 coperti all’esterno (140 pre-Covid), all’ombra di una vecchia ciminiera in mattoni rossi e 20 all’interno (45 pre-Covid), sotto un alto soffitto di travi a vista e proprio nei locali di quelle che furono le fonderie di Milano. Lo stile industriale della grande cucina a vista si mixa con materiali preziosi come il marmo bianco e pezzi unici in legno scovati in mercatini dell’antiquariato. Sulla tavola, i piatti e i servizi firmati Livellara che da anni collabora con la scuola per i corsi di food styling e di alta cucina”. Per constare che sia tutto vero e, nello stesso tempo, avere un’idea della Milano di una volta, non resta che programmare una colazione Al Cortile, che ha appena riaperto.

E, poi, la cucina che propone accogliente e suggestivo ristorante è la nuova cucina milanese: un melting pot culturale, specchio della Milano. Ricette e tecniche di ogni parte del mondo si fondono con idee e sapori della nostra tradizione per un viaggio fra ingredienti esotici o locali. Un menù libero in cui assaggiare e condividere proposte diverse, dal pranzo alla cena: soffici bao di ispirazione taiwanese ripieni di gamberi al curry, cavolo cappuccio e mayo al lime o con maialino croccante alle 9 spezie, soia dolce e cetriolo; polpo alla plancia con vellutata di patate alle due paprike, friggitelli e cipolla disidratata croccante. In carta anche una squisita una zuppa agro-piccante con latte di cocco, gamberi e taccole, servita tiepida – o fredda nelle serate più calde, e non mancano le insalate e le proposte veggie come quella alla papaya, con mango verde, datterini e arachidi spicy.

Tanto pesce, interpretato in una versione globale: ceviche di pesce crudo piacevolmente acidulo con il leche de tigre (peruviano) e la sapidità delicata del miso bianco (giapponese), finocchio, daikon e chips di mais soffiato, e donburi con anguilla marinata al sakè e grigliata su riso con daikon, tuorlo d’uovo salato e shiso. Di dessert, una rinfrescante granita alcolica di rabarbaro con tequila, lime e meringa al pepe. Bollicine, vino naturale grazie alla collaborazione con Meteri, birre artigianali e l’ultima tendenza nel campo della miscelazione: i cocktail alla spina Cok – Cans or Kegs - firmati da Domenico Carella di Carico. In abbinamento, bao, per viaggiare fra Asia e Sud America e formule menù a partire da 40 euro.

Nato nel 2013 come aula formativa di Food Genius Academy, Al Cortile è oggi parte dell’hub della scuola che include i laboratori didattici, una società di consulenza e spazi per eventi e dark kitchen. Food Genius Academy è l’unica scuola di cucina professionale in Italia ad avere un vero ristorante e dare la possibilità agli studenti di muovere i primi passi e confrontarsi con il mondo del lavoro, misurandosi con un vero servizio di sala e cucina. Lo staff del ristorante, infatti, è composto dalla executive chef Nicoletta Rubini, docente dell’accademia, dalla chef Stefania Lioi, ex-studentessa della scuola e da una brigata anch’essa composta di ex-studenti diventati oramai professionisti del settore, affiancati dagli studenti che attualmente frequentano i corsi. E, quindi, un crocevia riconosciuto della scena food milanese per la sua proposta gastronomica sempre di tendenza. E, poi, per garantire un’accoglienza in tutta sicurezza e il giusto tempo per trascorrere un momento di relax a tavola, sono due le fasce di servizio disponibili per la prenotazione: pranzo dalle 12 alle 16 (solo sabato e domenica), e poi la cena, in due fasce orarie dalle 19 a fine servizio (da martedì a domenica). Le prenotazioni e la gestione scaglionata degli orari di ingresso sono stati studiati per evitare assembramenti e rendere possibile la corretta igienizzazione dello spazio fra un turno e il successivo.
Sono disponibili tavoli per 2, 4 persone e fino ai termini consentiti dalla legge. L’intero spazio può essere prenotato in esclusiva per l’intera giornata o per una singola fascia oraria fra quelle disponibili, rispettando il limite di capienza del locale e indicato dai regolamenti vigenti.

Al Cortile
Via Giovenale, 7 – Milano
T. 389 8730923
www.alcortile.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Aperto: martedì-domenica
Orari: martedì-venerdì dalle 19 alle 24; sabato e domenica dalle 12 alle 16 e dalle 19 alle 24
Chiuso: lunedì
Carte di credito: tutte
Parcheggio: no

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search