Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 10 Agosto 2011
di Redazione

Passione, dedizione ed un pizzico di follia. Da qui è nata l’idea di dar vita ad un vigneto sull’isola di Vulcano per produrre malvasia «come quella che gustavo da ragazza».

L’affermazione è di Paola Lantieri (nella foto), sessantenne alla sua terza esperienza lavorativa: «Ogni dieci anni circa cambio lavoro. – racconta divertita – Nasco medico, poi imprenditrice, gestivo una catena di supermercati, e adesso produttrice». Una “follia” che asseconda nel 2003 quando per caso si vende la casa dei suoi sogni a Vulcano, quella che ogni anno passando per andare al mare guardava con ammirazione. «Fu messa in vendita, a darmene notizia fu mio marito, sembrava un segno del destino. E così decidemmo di acquistarla». Otto gli ettari di terreno che ne facevano parte, «li per lì non ci facemmo caso, poi mi venne l’idea, nata da un profondo amore per questa terra che mi ha visto crescere. Ad ogni vendemmia per me è un miracolo».Cinque ettari di terreno dedicati alla coltivazione di uve malvasia. E’ la terza vendemmia per Paola Lantieri, «spero che almeno riusciamo a replicare il risultato dello scorso anno».

Seimila bottiglie nel 2010 di Lantieri Malvasia delle Lipari Passito che a quanto pare sono state molto apprezzate. Oltre a Vulcano e a Lipari, la Malvasia di Paola Lantieri si trova anche a Roma nella catena curata da Tiziana Gallo. «E quest’anno – svela Paola – forse saremo anche a Roscioli. Quello che mi ha spinto a fare di un pezzo di terra abbandonato da quasi cinquant’anni una vera vigna, - continua - è stato il ricordo di un bicchierino di Malvasia fatta in casa assaggiata qualche decennio fa mangiando da un vecchio contadino. E poi, la volontà di ridare, almeno al mio pezzetto di isola, l’identità che aveva perso con le pesanti emigrazioni postbelliche». Così la casa dei suoi sogni, la casa rosa, a due piani, in stile liberty, che sorge nella parte più a sud di Vulcano, ora è il cuore della sua azienda. «Nei cinque ettari non troppo scoscesi, “scasso” a un metro circa , risveglio di legioni di grillo-talpa che non vedevano il sole da cinquant’anni, accumulo dei quintali di rizomi di canne e successiva bruciatura, decisioni varie e poi la prima microvendemmia, davvero micro, nel 2006».

Una vendemmia sperimentale e fallita, «tutt’altro da quanto avviene oggi. – conclude Paola Lantieri - Ho incontrato Giovanni Scarfone dell’azienda Bonavita e lui nel giro di due anni mi ha consentito di dare la svolta producendo venticinque quintali. Poco per il disciplinare ma giusto per me».

Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search