Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il premio il 25 Gennaio 2017
di C.d.G.

Assegnato il titolo che premia il miglior produttore italiano di birra: vince Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa d'Adda (BG). Nella categoria Emergenti premiato Conor Gallagher Deeks del birrificio laziale Hilltop


(La foto sul palco con tutti i partecipanti e Kuaska)

Il Birraio dell'Anno 2016 è Marco Valeriani del birrificio Hammer. Il suo nome è stato pronunciato sul palco del teatro ObiHall di Firenze durante la cerimonia di premiazione che da otto anni assegna il titolo al miglior produttore italiano di birra. 

I cento giudici interpellati non hanno avuto dubbi in questa ottava edizione, conquistati dalle birre di Marco Valeriani che ha dimostrato costanza e abilità produttiva sia con stili tradizionali che, soprattutto, con tipologie più moderne animate da generose luppolature. Armonia è la parola d'ordine di questo giovane birraio, che riesce, anche quando la birra diventa più strutturata e caratterizzata, a smussare gli angoli e a non affaticare mai la bevuta. Una mano produttiva precisa, che lavora di cesello e che regala spesso birre dalla bevuta spensierata come la Wave Runner, un riferimento per chi ama il genere delle luppolate alla maniera statunitense delle West Coast IPA, o come la tanto acclamata Killer Queen (Double Ipa), o ancora la kölsch Westfalia, interpretazione di uno stile tedesco molto amato dal birraio. Una creatività che in birrificio trova sfogo anche in prodotti dall'anima dark come la Daarbulah (Imperial Stout), la Black Queen (Black Ipa) e la Bulk (Porter). Una passione nata come molti altri birrai da un hobby, l'homebrewing, e poi sbocciata definitivamente con l'incontro di Enrico Dosoli di Menaresta, il birrificio brianzolo con il quale ha lavorato a lungo portando in dote ricette che sono diventate un must nel mondo artigianale. Il salto arriva nel gennaio 2015, quando, sempre come dipendente, entra a far parte del nascente team di Hammer: con attrezzature e tecnologia all'avanguardia riesce ad esprimersi al meglio e a spingere il birrificio bergamasco in brevissimo tempo tra i produttori di riferimento nel panorama artigianale italiano.


(Marco Valeriani, il Birraio dell'anno)

Se l'ambito premio vola nel bergamasco anche gli altri piazzamenti d'onore non fanno che incoronare il nord e in particolare la Lombardia come la regione con la più alta concentrazione di birre di qualità. Riconosciuti infatti anche Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC), giunto al secondo posto; Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria, terzo; Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO), quarto; e Luigi D'Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA) quinto.

Nella categoria Birraio Emergente conquista il titolo Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop (Bassano Romano, Viterbo). Un giovanissimo che si è distinto nei due anni di attività con birre molto inquadrate nei canoni della tradizione, ma sempre connotate da elementi di originalità. Un esempio famoso di una gamma che viaggia tra Belgio e Inghilterra, è la Gallagher Stout, dove le radici con l'Irlanda (che ha dato i natali alla madre) emergono grazie ad una interpretazione magistrale arricchita da una calibrata quanto inconsueta infusione di alghe affumicate proveniente dalla costa a sud di Belfast.


(La consegna del premio a Conor Gallagher Deeks, Birraio emergente)

Se il premio Birraio dell'Anno è appannaggio del settentrione, la classifica dedicata ai birrai con meno di due anni di attività vede protagonista il centro-sud: oltre al vincitore, viterbese, il terzo posto va a Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina; il quarto a Flaviano Brandi del birrificio Bibibir di Castellalto (TE); il quinto a Michele Solimando del birrificio Ebers di Foggia. Unica eccezione il secondo posto di Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD) giunto secondo.

Classifica Birraio dell'Anno 2016

  1. Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D'Adda (BG)
  2. Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)
  3. Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria
  4. Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
  5. Luigi D'Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
  6. Pietro Fontana del birrificio Birra del Carrobiolo (MB)
  7. Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia
  8. Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)
  9. Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)
  10. Bruno Carilli del Birrificio Toccalmatto di Fidenza (PR)
  11. Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)
  12. Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
  13. Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
  14. Riccardo Franzosi del Birrificio Montegioco di Montegioco (AL)
  15. Luigi Recchiuti del birrificio Opperbacco di Notaresco (TE)
  16. Fabio Brocca del Birrificio Lambrate di Milano
  17. Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
  18. Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)
  19. Andrea Dell'Olmo del birrificio Vento Forte di Bracciano (RM)
  20. Mauro e Oreste Salaorni del birrificio Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)

Classifica Birraio Emergente 2016

  1. Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
  2. Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD)
  3. Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina
  4. Flaviano Brandi del birrificio Bibibir di Castellalto (TE)
  5. Michele Solimando del birrificio Ebers di Foggia

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search