Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il prodotto il 22 Ottobre2018


(Lorenzo Beretta)

Che l’immagine dei “Salamini Italiani alla Cacciatora dop” – sintetizzabile in “Cacciatore Italiano” – sia molto cambiata, in positivo ovviamente, lo dicono prima di tutto i volumi dell’export, poi l’interesse di molti chef stranieri e, infine, il sempre maggiore interesse da parte dei consumatori italiani. 

Infatti, in occasione dell’evento organizzato dal “Consorzio Cacciatore Italiano” presso l’Accademia del Panino Italiano, a Milano, il presidente dell’organizzazione che raggruppa i salumifici nazionali, Lorenzo Beretta, ha detto che “nei primi sette mesi del 2018, sul totale delle vendite, il 68% di Salamini Italiani alla Cacciatora Dop è andato al mercato interno, mentre il 32% è stato destinato all’export. Di questo 32%, il 90% è andato in Europa - di cui Germania, Francia e Belgio si confermano i principali partner - e il rimanente 10% ai Paesi Extra Unione Europea. Nello stesso periodo, sono stati prodotti e certificati quasi due milioni di chili di Salamini Italiani alla Cacciatora con una crescita dell’1,5% rispetto all’anno precedente”. La capacità di affermarsi sulle tavole di tutto il mondo è frutto della versatilità del Cacciatore Italiano che si presta ad abbinamenti inediti anche con tradizioni culinarie distanti da quelle nazionali. Se, però, a realizzare i panini con il Cacciatore italiano è un mito del settore, Daniele Reponi, specializzato nella preparazione di panini gourmet, si può pensare ad una sorta di “orgoglio nazionale”. Se, invece, ci si mette un famoso chef giapponese, chef Hiro, che nel corso dell’evento ha realizzato una ricetta originale come il “Cacciatore italiano in tempura”, allora c’è la conferma che il vero salamino ha ancora possibilità di espandersi sui mercati internazionali. 

“E noi stiamo facendo la nostra parte per incrementare questa espansione attraverso programmi ben studiati di promozione dei salumi dop e igp (come Arigat-Eu che, cofinanziato dall’Unione Europea, vede impegnati i Consorzi Mortadella Bologna, Cacciatore Italiano e Zampone e Cotechino Modena Igp nella valorizzazione dei prodotti sul mercato giapponese) è determinata dalle sue apprezzate peculiarità qualitative. Un prodotto unico, caratterizzato dall’eccellenza della materia prima e da una filiera produttiva certificata”. Quando si parla di salumi non va mai trascurato l’aspetto salutistico del prodotto. Tant’è che ad affiancare Reponi – che ha preparato panini dal sapore internazionale ispirandosi alla cucina francese, tedesca, giapponese e più genericamente esotica – e chef Hiro, Beretta ha voluto Annamaria Acquaviva, medico dietista nutrizionista, che ha prima seguito le fasi di lavorazione dei panini confezionati dai due chef e poi ha illustrato le caratteristiche nutrizionali degli ingredienti usati e degli abbinamenti in regimi alimentari differenti, sottolineando come il contenuto di sale sia diminuito del 18% rispetto al passato, così come anche il contenuto lipidico e dei grassi saturi, mentre risultano elevati i livelli di potassio e delle vitamine B6 e B12. Altra presenza importante all’evento è stata quella di un esperto di birre, Francesco Groppelli, che ha affiancato alla realizzazione di ogni panino un suggerimento di abbinamento di una qualità di birra in base alle caratteristiche organolettiche degli ingredienti utilizzati. 


(La tempura dello chef Hiro)

Ha commentato Beretta: “Questa iniziativa, all’interno dell’Accademia del Panino Italiano, si inserisce in un progetto più ampio e strutturato di promozione a livello internazionale dei Salamini Italiani alla Cacciatora dop e, più in generale, dell’eccellenza del settore della salumeria italiana.  È sempre più evidente che l’affermarsi dei nostri prodotti nei mercati europei ed extra continentali è fortemente legato alle iniziative attraverso le quali riusciremo a far conoscere i valori dei nostri prodotti dop e igp in termini di sicurezza per i consumatori, caratteristiche nutrizionali e versatilità nella preparazione di ricette anche legate a tradizioni culturali molto distanti da quelle nazionali”. E, così, dalla “demonizzazione” del salame nocivo alla salute probabilmente non del tutto disinteressato, agli “altari” grazie alla qualità del Cacciatore (per chi non ne fosse a conoscenza, diciamo che questo salamino prende il nome dalla bisaccia che si utilizzava durante le batture di caccia) Italiano che adesso è prodotto con l’utilizzo di meno sale, a gusto più delicato e solo con carne di maiali allevati in Italia. La qualità, la versatilità ad adeguarsi al gusto dei consumatori, la facilità d’impiego, hanno fatto del Cacciatore Italiano il salame più consumato in Italia e fra i più presenti all’estero.

Michele Pizzillo

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search