Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 08 Luglio2020

Quasi 500 lotti, tra vini e spirits.

Importante (e inusuale) asta di vini a Palermo presso trionfante casa d'aste in viale Regione siciliana, 4975. Il 17 e il 18 luglio alle ore 15,30 si terrà una due giorni di aste dedicate ai lotti del ristorante La Muciara Nello El Greco di Porticello, frazione di Santa Flavia in provincia di Palermo, che ha chiuso e che era un riferimento per la ristorazione di tutta la zona. Il ristorante vantava una cantina non indifferente. E sono proprio questi vini che andranno in vendita in quasi 500 lotti, per una collezione di svariate migliaia di bottiglie. E tra queste ci sono importanti rarità, come il Brunello di Montalcino Cantina della Fattoria il Greppio di Biondi Santi del '75, o la cassa di sei bottiglie di Gaia & Rey del 2017, o il Barbaresco, sempre di Gaja prodotto in sole 5 mila bottiglie numerate (questa è la 1.855 su 5.000). E poi Castello di Banfi del 1985, Le Vole di Ornellaia Bolgheri del 2001, Chianti Capsula Rossa di Ruffino del '70, Barolo Pio Cesare del '78, Villa Gemma di Masciarelli del '98, Faro Palari Rosso Soprano del 2005, Barolo Borgono del '70. il recioto del 2000 di Angiolino Maule, varie bottigle di Marchesi di Barolo, il Bianco Romangia del 2004 di Dettori, champagne Krug del 1991, un Cabernet Sauvignon di Ernest&Giulio Gallodel 1998, o lo Chardonnay di Robert Mondavi del 1986. Oltre a una preziosa e rara bottiglia di Marsala Florio del 1922.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Abbruzzino

Ristorante Abbruzzino

Catanzaro

3) Anatra, kumquat e semi di zucca

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search