Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa

Lo chef del ristorante Il granaio di Ibla proporra le sue ricette su Cronache di Gusto. “Le verdure fresche non mancano mai nei miei piatti”

Una cucina fatta esclusivamente di materie prime 100% siciliane. Ecco il diktat di Salvatore Gambuzza, chef del ristorante Il granaio di Ibla, una new entry per la rubrica “Le ricette degli chef” di Cronachedigusto.it.

Il ristorante, il cui servizio durante la bella stagione è organizzato in una terrazza che si affaccia sulla spettacolare Valle dei Templi, fa parte integrante dell’hotel agrigentino Villa Athena. Il segreto del successo del ristorante consiste nella cura dei particolari: “Oltre alla qualità delle materie prime – ha spiegato Gambuzza - ciò che ritengo importante è la personalizzazione dei piatti. Ecco perché da cultore della cucina artistica amo rendere unica ogni portata servito a ciascun cliente”. Ed a proposito di ingredienti e materie prime Gambuzza non può fare a meno dell’elemento vegetale: “Le verdure fresche – dice lo chef del Giardino di Ibla - non mancano mai in ogni mio piatto. Dunque troverete, ad esempio, il ciliegino candito nell’antipasto, cristallizzato nei primi e polverizzato nei secondi. Ciò garantisce a chi siede ai nostri tavoli di gustare la Sicilia anche attraverso la ricercatezza della materia prima, declinata in modi diversi, senza che le sia sottratta la sua genuinità primigenia”.
Gambuzza è anche presidente dell’associazione cuochi Agrigento ed ha ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue doti nella tecnica della scultura ceramicata su tuberi, zucche, sedano e qualsiasi altro vegetale contenga fibre ed amido.
E poiché queste sculture creano atmosfera, e quest’ultima è un ingrediente fondamentale durante una cena o un pranzo: “le mie sculture – dice lo chef – sono in sala alla vista dei miei ospiti”.

Pi. Zag.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

2) Carbonara di alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search