Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

     LA RICETTA


sarde_a_beccafico_hp.jpgSarde all’antica
    LA RICETTA

sarde_a_beccafico_hp.jpg
Sarde all’antica

Questa ricetta nasce da una richiesta fatta qualche giorno fa da un lettore DI Cronache di gusto su come preparare un buon ripieno per le sarde a beccafico. Mi sembrava simpatico estendere la risposta a tutti, cercando di raccontare anche qualcosa in più di una delle ricette più antiche della Sicilia.
Il beccafico è un uccellino che va pazzo per i fichi, tanto da ingozzarsi ed assumere una forma tondeggiante da cui questa ricetta prende il nome. Vi sono un milione di versioni di sarde a beccafico, ad esempio quelle “alla catanese” prevedono l’aggiunta di formaggio (pecorino o caciocavallo). Io ho trovato la mia su un vecchio libro di ricette siciliane, spero vi vada bene perché sono cosciente che dare una versione ufficiale sarebbe presuntuoso, impossibile ed errato. Insomma, ecco le mie sarde a beccafico:

Ingredienti per 4 persone:
600 gr di sarde aperte e desquamate
100 gr di mollica di pane fresca
Una manciata di pinoli
Una manciata di uva sultanina
Filetti d’acciuga
Prezzemolo
Olio
sale
pepe
½ limonesarde_a_beccafico_dentro.jpg

Preparazione:
Ponete su un padellino la mollica di pane con un filo d’olio e fatela dorare. Nel frattempo, in un altro padellino fate sciogliere le acciughe in un po’ d’olio. Sistemate la mollica in un recipiente e aggiungetevi i pinoli, l’uva sultanina, il prezzemolo e le acciughe disciolte. Spruzzate sopra mezzo limone, un pizzico di sale e un po’ di pepe. Aprite le sarde e riempitele del composto arrotolandole su se stesse, dopo riponetele in une terrina. Cospargete il tutto con un po’ d’olio e succo di limone ed infornate per 15 min a 180°.

Per dubbi, consigli e proposte scrivete a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


Laura Di Trapani

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search