Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Vinitaly 2010

Un audiovisivo con dodici itinerari siciliani realizzato da Rai Trade. Ci sono anche le ricette degli chef più noti

Strade del vino
e dei sapori in un dvd

Dodici itinerari del gusto per conoscere la Sicilia attraverso le strade del vino. Nasce con questo obiettivo il dvd «Le strade del vino e dei sapori di Sicilia» realizzato da Rai Trade in collaborazione con la Federazione strade del vino e dei sapori di Sicilia e l'Istituto regionale della Vite e del Vino.
«L'audiovisivo è un potente strumento di promozione e marketing culturale - ha detto l'amministratore delegato di Rai Trade Carlo Nardello, durante la presentazione del dvd a Cannes -.

Il presidente del consorzio: "Al Vinitaly non siamo stati invitati al convegno"

Polemica
sul Passito di Pantelleria

Una giornata dedicata al Passito di Pantelleria. E' uno degli appuntamenti che si sono svolti nell'ambito della più grande kermesse dedicata al mondo del vino, il Vinitaly. Un incontro che si è tenuto l'11 aprile e che ha visto la partecipazione di alcuni produttori del tipico liquore dell' isola Pelagia. Alcuni ma non tutti. Da qui la polemica.

Successo per la Sicilia alla cittadella gastronomica. Vincenza Eterno, donna del vino: “Il nostro piatto è stato tra i più richiesti”

Cibo in rosa che fa strada

Alla cittadella gastronomica, nel ristorante delle Donne del Vino trionfa la Sicilia. Ambasciatrice è Enza Eterno, la prima donna ed essere diventata sommelier in Sicilia e ristoratrice della trattoria Capricci di Sicilia di Palermo. A lei infatti il compito di debuttare per la Sicilia, per la prima volta coinvolta in questa iniziativa, e lo ha fato con un piatto dedicato al cibo di strada.

Boom di ordini per il Kayd dolce. L’amministratore unico: “Una novità che piace”

Alessandro di Camporeale
conquista la Cina

Il Vinitaly porta i primi risultati. Boom di ordine per la cantina Alessandro di Camporeale.  Un buyer di Canton ha ordinato 1500 bottiglie di Kayd dolce, un vino di Syrah a vendemmia tardiva. L’ordine è pari al 30% della produzione totale di questo vino. “Già un primo approccio con la Cina era stato tentato l’anno scorso – dichiara Antonio Alessandro, amministratore unico della caNtina -.

Ore 15.12

Il titolare dell'azienda sarda: "Vendiamo le nostri bottiglie in maniera artigianale dopo il contatto diretto col cliente"

Dettori: niente agenti

“Io non seguo il mercato, produco vini che piacciono a me, vini del mio territorio, vini di Sennori. Sono ciò che sono e non ciò che vuoi che siano”. Questa è la filosofia di Alessandro Dettori, a capo di un’azienda che a inizio anno ha scelto di non avvalersi più di agenti per l’Italia, ma vendere esclusivamente dopo il contatto diretto col cliente.

Ore 12.41

L’importanza del packaging. Tutti i segreti della società “La carta dei vini” che raggruppa tre ditte

L’abito che fa il monaco

Contenuto sì, ma anche forma. L’importanza del packaging ai giorni nostri fa sì che un prodotto venga preso in considerazione non solo per la qualità del contenuto, ma spesso anche per la sua veste, per la sua estetica.

Ore 12.38

Presentato un prodotto che accelera la metabolizzazione del vino smaltendo le tossine e favorisce anche la digestione

Il mago del tasso alcolico

Uscire dal ristorante dopo aver cenato, senza avere la preoccupazione di un controllo del tasso alcolico. Raggiungere tranquillamente casa dopo una degustazione, senza l’angoscia del soffio. Tutto questo sembra utopico al giorno d’oggi, eppure tra i padiglioni del Vinitaly è stato presentato un prodotto innovativo, che sembra rispondere positivamente a questo problema.

Ore 12.01

L’Istituto della Vite e del vino ha accolto l’appello del produttore siciliano, consegnandogli i bicchieri per far degustare i suoi spumanti

Arrivano i flûte per Milazzo

Al suo arriva a Verona aveva lanciato un appello. “Dateci i flûte”, aveva detto. Il re delle bollicine in Sicilia Giuseppe Milazzo aveva rivelato di non aver ricevuto alcun bicchiere per far degustare i visitatori.

Ore 18.37

La cantina siciliana è azienda pilota in un programma che prevede un maggior rispetto dell’ambiente nell’attività imprenditoriale. Previsto anche un marchio

Ecosostenibilità in Tasca

Tasca sempre più ecosostenibile. L’azienda siciliana, infatti, diventa la capofila di un programma messo a punto da alcuni ricercatori dell’università Cattolica del Sacro Cuore. Il progetto ha l’obiettivo di avvicinare le aziende agricole sempre più al tema della sostenibilità ambientale.

Ore 18.13

In tre giorni superati i 90 mila visitatori. In aumento gli operatori esteri

Vinitaly a tutta birra

Nella terza giornata Vinitaly supera quota 90.000 visitatori  e registra una linea continua di crescita degli operatori esteri, che aumentano di anno in anno. Un mood positivo si respira tra i padiglioni per la forte presenza di importanti buyer stranieri e per la grande voglia di investire in nuovi progetti e idee.

Ore 18.11

Il produttore dell’azienda etnea Passopisciaro Andrea Franchetti unico italiano alla manifestazione Le Semaine En Primeur

Nerello Mascalese
a Bordeaux

Il Nerello Mascalese sbarca a Bordeaux. Andrea Franchetti, produttore toscano, ormai siciliano d’adozione perché patron dell’azienda Passopisciaro sull’Etna, è stato l’unico interprete italiano durante la manifestazione Le Semaine En Primeur che si è svolto a Saint Emilion.

Ore 18.08

Dopo la chiusura del Vinitaly le elezioni in seno al consorzio. L’attuale presidente tra i principali candidati a ricoprire la più alta carica

Cerasuolo,
Ferreri verso la riconferma

Il Cerasuolo di Vittoria, tra i protagonisti di questa edizione del Vinitaly, pensa già al dopo Verona. Chiusa la kermesse, si penserà al futuro di questo vino, e in particolare alle elezioni in seno al consorzio della Docg siciliana.

Ore 17.55

Non solo vino bianco con i prodotti del mare. L'accoppiata proposta oggi al Vinitaly ha superato l'esame

Se il pesce azzurro è... rosso

Mani alzate del pubblico per approvare l’accoppiata pesce azzurro – vino rosso, proposta oggi al Vinitaly nella degustazione organizzata dal Dipartimento regionale della pesca e dall’Istituto regionale della vite e del vino. Gli assaggi preparati dallo chef  Peppe Agliano, del ristorante la Corte dei Mangioni, sono stati accompagnati con due rossi siciliani, il frappato dell’azienda Silvestri e il Rasule Alte, Nerello Mascalese con 20% di Merlot de la Tenuta Chiuse del Signore.

Ore 17.51

Presentato il progetto sperimentale della cantina Viticultori Associati. I luoghi di Pirandello punto di partenza dell’enologia moderna siciliana

Il vino va in miniera

Taccia dei Caci, la miniera di Ciaula guarda la luna, diventa culla per il vino. È il progetto in via sperimentale presentato dalla cantina viticultori Associati di Canicattì, neo medaglia d’oro del Vinitaly. Si tratta di affinamento nel sottosuolo e partirà ad ottobre. Per anni gestita dalla famiglia di Luigi Pirandello, la miniera si trova all’interno del parco minerario del comune di Aragona e ad ottobre accoglierà nelle sue gallerie le prime bottiglie.

Ore 14.51

Pierpaolo Messina, patron dell'azienda siciliana Marabino: "Tante similitudini tra noi e la Toscana, dalla passione per i rossi alla utilizzo della botte grande"

Noto è la nostra Montalcino

"Come in Toscana il Sangiovese è il vitigno principe, così lo è in Sicilia il Nero d'Avola, la cui massima espressione si ritrova nelle zone d'origine, tra Noto e Avola: il territorio di Pachino, in particolare, ha una sottozona di riserva di Nero d'Avola". Pierpaolo Messina, patron della cantina Marabino, nella parte sud orientale dell´isola, ha studiato cinque anni a Siena, qui ha fatto il corso per diventare sommelier, abituando il palato al gusto toscano, e ora prova a "portare e trovare similitudini tra Montalcino e Noto".

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

1) Capesante alla piastra, broccoli e pomodorini

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search