Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Giada Giaquinta

Christian Guzzardi
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Maddalena Peruzzi
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Marcella Ruggeri
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni
Alessia Zuppelli

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2018 il 23 Settembre2018


(Manuele Colonna)

di Andrea Camaschella

Tra i protagonisti delle master class di Taormina Gourmet, ci sarà un noto publican di Roma, Manuele Colonna, anima e core del "Ma che siete venuti a fa’" di via Benedetta, zona Trastevere. 

Protagonista anche di altre avventure birrarie come il Bir&Fud, sempre in via Benedetta, Be.Re. in piazza Risorgimento, vicino al Vaticano, di Birra - Italian Craft Beer, a Berlino. Attorno al 2010 ha dato vita a una distribuzione di birre rigorosamente artigianali, il Domus Birrae; dal 2013 organizza un festival main stream, EurHop, dedicato ai birrifici indipendenti e artigianali di tutto il mondo, attirando orde di appassionati dai quattro cantoni; dal 2015 dà vita anche il Franken Fest dove esalta una parte molto importante del suo curriculum birrario, i birrai e le birre di Bamberga e della Franconia. Sul tema Franconia ha anche scritto un meraviglioso libro “Birra in Franconia. Diario di viaggio alla riscoperta della tradizione brassicola francone”. Manuele è uomo di passioni e di passione, una alla volta o tutte insieme, dal calcio alla birra alla musica (per altro estrema), spesso sopra le righe, attivo sui social. Non sto a raccontarlo come tifoso di calcio, visto che non seguo molto il calcio e ritengo inutile rischiare l’infarto quando la tua squadra vince 4-0 e farlo rischiare a me svegliandomi di soprassalto perché all’89° minuto l’altra squadra rischiava di segnare.

Né lo posso raccontare come cantante o come portiere di calcetto - non ne capisco molto dell’uno come dell’altro - anche perché l’ho conosciuto che già stava dietro al bancone del Macché, ma proprio dietro a quel bancone, il suo primo palcoscenico, ha fatto proseliti dando il là a quella che oggi chiamiamo “la scena romana della birra artigianale”. E’ stato un influencer già prima che si sapesse chi (o cosa) era un influencer. Oggi Roma è la città in cui si consuma più birra artigianale, dove i birrai fanno a gara per vendere qualche referenza, ma nel 2001, quando Manuele e il suo socio Fabio Zaniol aprirono il piccolo portone del "Ma che siete venuti a fa'", via Benedetta era una via periferica della movida di Trastevere. Oggi è il centro nevralgico per chiunque sia appassionato di birra, che sia italiano, europeo o di qualsivoglia altro continente. Negli anni non solo Manuele non si è seduto sugli allori, ma anzi è sempre pronto a rilanciare, ad essere il primo ad arrivare su nuove birre, a scoprire nuovi birrifici, nuove tendenze, per poi raccontarle ai suoi clienti.

Tutto questo, raccontato dalla sua voce, con boccali di birra, rigorosamente scelte da lui, in mano, sarà al centro della scena della master class di Taormina Gourmet. Imperdibile per cogliere l’essenza della storia artigianale italiana, visto che la voce che si racconterà, quella storia l’ha vissuta, cavalcata, guidata e anche per scoprire che futuro ci attende, le sue prossime mosse, i suoi consigli. Io, di mio, cercherò di non farlo divagare troppo, ma farò in modo che vi racconti quello che ho omesso io in queste poche righe. Vi aspettiamo, assetati e numerosi. In questo link, l'elenco dei birrifici presenti a Taormina Gourmet 2018

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search