Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2019 il 28 Ottobre2019


(Alessandro Traina e Antonio Di Blasi - ph Vincenzo Ganci)

di Silvana Polizzi Sabino

Sicilia, sapori della terra e sapori del mare e poi ricette della tradizione. Questa la grande ricchezza delle pizze realizzate oggi al terzo “cooking show pizza” dell'ultima giornata di Taormina Gourmet. 

Ancora una doppia esibizione per la preparazione di pizza al padellino, quasi in contemporanea. Con le mani in pasta Antonio Di Blasi della pizzeria Frida di Palermo e Alessandro Traina della pizzeria Apud Jatum di San Cipirrello provincia di Palermo. Non c'è limite alla golosità che suscita la pizza, ma sempre di più si affinano le tecniche per produrre impasti leggeri ed appagare i gusti con topping d'autore. Rispetto per la genuinità dei prodotti e per i sapori del territorio, questi sono i comuni denominatori di queste esibizioni. 

Di Blasi ha preparato "Ameterra" ovvero la mia terra, una pizza a due gusti, una parte con zucca, piacentino ennese allo zafferano, tartufo, l'altra parte con gambero rosso di Mazara del Vallo marinato con succo d'arancia di Ribera, pesto di pistacchio di Bronte, stracciatella pugliese. L'impasto è a base di farina Allegra Mulino Quaglia. In abbinamento la birra Moak di Tarì.

"Beautiful la Spontanea" è invece il nome della pizza creata da Alessandro Traina, base croccante con cavolicelli, salsiccia, pomodoro secco, caciocavallo semistagionato, mollica tostata. L'impasto lievitato 48 ore è a base di farina Evolutiva e tipo 1 Mulino Quaglia. In abbinamento la birra Saia Yblon. 

Un mestiere che diviene scelta e passione nel tempo. Questo accomuna i due pizzaioli. Entrambi in una prima fase si ritrovarono ad essere pizzaioli per caso. Traina quasi per scelta di famiglia, all'interno di un'attività di ristorazione e pizzeria aperta dal padre 32 anni fa, negli anni, però, questo mestiere diventa passione, grazie alla quale trasforma e personalizza quell'antico locale. Di Blasi all'inizio è pizzaiolo per bisogno, così si racconta. “Quando avevo18 anni - dice – la mia famiglia si trasferì a Bologna e lì iniziai a far pizze, ma in quel momento per me era un lavoro come un altro. Nel tempo compresi che era diventata una scelta, la voglia di migliorami e farne un'arte ebbe il sopravvento. Così ho affinato studio e ricerca fino ad arrivare quasi 10 anni fa all'apertura di “Frida” insieme alla mia socia Ornella Falanga. Il cliente oggi, è al vertice delle mie priorità. Per i risultati che ottengo ogni giorno devo ringraziare tutti i miei collaboratori. Oggi – conclude- ho chiamato questa pizza “Ameterra” in omaggio a quei siciliani che pensano sia sempre necessario andar via per avere successo, a loro dico: provate a restare e a sviluppare in questa splendida terra i vostri talenti. Io tornando in Sicilia ce l'ho fatta, provateci anche voi”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

4) Olio e vino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search