Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Carmelo Floridia

Sarde quasi beccafico
con caponatina leggera e cucuzza fritta

Chef Carmelo Floridia
Locanda Gulfi - Chiaramonte Gulfi (RG)
 



Ingredienti
per la caponatina leggera:
sedano gr 150
carote gr 100
melanzane nere  gr 200
zucchine verdi gr 150
basilico gr 20
capperi Pantelleria dissalati gr 20
zucchero gr 50
aceto rosso gr 50
alloro gr 10.

per le sarde:
sarde medie sfilettate kg 1
pan grattato gr 400
pinoli tostati gr 100
uva passa gr 80
olio extra vergine oliva gr 150
origano secco gr 10.

Procedimento
Tagliare le verdure della caponata a cubetti e spadellare a fuoco vivo separatamente. A parte far ridurre l'aceto con lo zucchero, l'alloro e mezzo bicchiere d'acqua, fino ad ottenere uno sciroppo.
Condire il pan  grattato con tutti gli ingredienti fino a renderlo umido e profumato.
Disporre in uno stampino  4 filetti di sarde e riempire con poco pane condito. Chiudere con uno stecchino e  cuocere in forno a 130 c° per 6 minuti.
A parte riunire in una bacinelle le verdure e condirle con la riduzione di aceto, profumare con basilico. Sale se necessario.
Disporre al centro del piatto un cucchiaio di caponatina, adagiarvi sopra il fagottino, decorare con fettine di cucuzza (zucchina verde e lunga tipica della provincia iblea), e gocce di pesto al finocchietto.
 

Aguglia imperiale marinata a secco,
con insalatina di pesche bianche alla melissa
e olio al cappero di Pantelleria

Chef Carmelo Floridia
Locanda Gulfi - Chiaramonte Gulfi (RG)
 

Ingredienti
Per la aguglia:
aguglia imperiale in filetto grosso gr 800,
sale di Mothia a cristalli piccoli gr 200
zucchero di canna grezzo bio gr 200
bucce di agrumi gr 40
timo gr 20.

Per le pesche:
pesche bianche non trattate gr 200
melissa gr 20
olio extra gr 30.

Per l'olio al cappero:
capperi di Pantelleria dissalati in aceto di zibibbo gr 70,
olio extra vergine gr 250.

Procedimento
Miscelare insieme il sale, lo zucchero e gli aromi cospargere delicatamente e uniformemente, il composto sul filetto del pesce e massaggiando delicatamente far aderire il sale. Togliere quello in eccesso.
Lasciar marinare in frigo, coperto con un panno imbevuto di succo di arancia, per 24  ore.
Tagliare le pesche lavate e asciugate a cubetti, condire con la melissa e l'olio e un pizzico di sale, far marinare per qualche min.
Frullare  i capperi strizzati con l'olio.
Pulire i filetti asciugando il filetto con la carta avendo cura di non lasciare residui di sale, tagliare a fettine sottili, adagiarla sul piatto e unire le pesche.
Decorare con una fettina di pane croccante, gocce di olio al cappero e ciuffo di finocchietto selvatico in fiore, e pochissimi granelli di sale di Mothia affumicato.
 

Filetto di gallinella con cipolla arrostita
alla nepetella e infusione di datterino

Chef Carmelo Floridia
Locanda Gulfi - Chiaramonte Gulfi (RG)


 

Ingredienti per 4 persone
n 4 filetti di gallinella da 120 gr cad;
n 4 fettine di lardo di maialino nero;
n 1 cipolla di giarratana media bollita;
gr 50 mandorle fresche;
gr20 nepetella fresca;
gr 200 datterino tagliato a metà;
gr 80 olio extra v oliva;
sale  q.b
menta fresca q.b

Preparazione
Avvolgere i filetti di pesce con il lardo e rosolare in padella con la cipolla pelata e tagliata a spicchi.
In un tegame far appassire i pomodori  “datterino”  tagliati, insieme alla  menta  e un pizzico di sale.
Finire la cottura del pesce in forno per 4 min. a 170  C°.
Condire la cipolla arrostita con la nepetella, le mandorle fresche pelate e tritate grossolanamente un filo d’olio, tenere in caldo.
Passare i datterini dal colino e pressare con un cucchiaio, fino ad ottenere un succo. Emulsionare leggermente con ilio.
Porre al centro del piatto la cipolla con le mandorle, adagiarvi sopra il pesce e finire con la salsa di datterino. Decorare con un rametto di nepetella fresco.
 

Girandola di spatola

Chef Carmelo Floridia
Locanda Gulfi - Chiaramonte Gulfi (RG)
 


 

Ingredienti
Per la spatola:
n.4 filetti di spatola non molto grandi,
prezzemolata gr 60
pomodori canditi gr 100
olio extra vergine gr 30
sale qb.

Per la crema di cipolla:
cipolla bianca di Gerratana gr 500
acqua gr 400
sale gr 6
basilico foglie gr 10
alloro gr 5
vino bianco Caricante gr 150

Per il carciofino:
carciofi  tardivi piccoli n 8 puliti e mondati
scalogno gr 50
nepetelle gr 20
brodo vegetale gr 100

Preparazione
Cospargere la prezzemolata sui filetti di spatola, adagiarvi le falde dei pomodori canditi, arrotolare e fissare con uno stecchino lasciando la pelle all'esterno.
Pelare e tagliare la cipolla a falde e far bollire assieme al resto degli ingredienti. Far cuocere fino a cottura, frullare in modo fini e far ridurre fino ad ottenere una crema, emulsionare leggermente con olio.
Stufare i carciofini in pentola con un fondo di scalogno, regolare di gusto e bagnare con poco brodo fino a cottura ultimata, circa 3 minuti. Profumare con la nepetella.
Cuocere la spatola in forno a 160 ° per 4 minuti.
Disporre la crema di cipolla al centro del piatto adagiare al girandola e finire con i carciofini e la nepetella. Lucidare con gocce di olio extra vergine.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search