Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Giancarlo Perbellini

Giancarlo Perbellini
Ristorante Perbellini
Verona

Ingredienti
Per il perfetto:
Panna gr 200
Caprino gr 150
Ricotta            gr 50
Zucchero gr 100
Colla di pesce nr 1 foglio
Panna semimontata gr 200
Succo di limone q.b.
Scaldare la panna con lo zucchero e sciogliervi quindi la colla di pesce. Nel frattempo amalgamare la ricotta con il caprino unendovi poi la panna appena preparata.
Raffreddare il composto in acqua e ghiaccio fino a portarlo ad una temperatura di 30°. Aggiungervi quindi la panna semimontata e qualche goccia di limone.

Per il sorbetto:
Polpa di lamponi gr 350
Acqua gr 400
Zucchero gr 200
Stabilizzante gr 2
Essenza di rosa nr 2 gocce
Miscelare metà dello zucchero con lo stabilizzante. Scaldare la polpa di lampone con l’acqua e lo zucchero restante. Aggiungervi la miscela di zucchero e stabilizzante e portare il composto a 55°.
Far quindi raffreddare in acqua e ghiaccio e quando freddo, aggiungere le gocce di essenza di rosa.
 
Servire il perfetto tagliato a mattonella, disporvi sopra una quenelle di sorbetto e guarnire a piacere con una cialda al cioccolato, una fogliolina di menta, dei lamponi freschi e qualche goccia di salsa di lamponi.

Giancarlo Perbellini
Ristorante Perbellini
Verona

Ingredienti per 4 persone
Filetto di cervo gr 500
Alici di menaica gr 50
Olio extrav. d’oliva gr 80
Finferli gr 150
Ciliegie cotte gr 300
Pomodoro concassè q.b.
Erba cipollina q.b.
Sale e pepe q.b.
Scaglie di cioccolato q.b.

Per la gelatina: 
Sherry gr 180
Aceto di sherry gr 25
Colla di pesce gr 4

Per la salsa:
Ossa di cervo gr 500
Glace di vitello gr 300
Mirepoix di verdure gr 300
Vino rosso q.b.
Pomodori freschi nr 2
Acqua q.b.
Aromi: ginepro, dragoncello,
chiodi di garofano, aglio
buccia d’arancia q.b.

Procedimento
Tostare le ossa di cervo in forno, metterle in una casseruola bagnando con il vino rosso, ridurre e quindi coprire con l’acqua, la mirepoix di verdure, gli aromi ed i pomodori freschi. Far ridurre della metà quindi passare. Aggiungere la glace di vitello e far ulteriormente ridurre.
Preparare le ciliegie levando il loro nocciolo e saltandole poi in una padella con un po’ di zucchero caramellato ed una spruzzata di vino.
Preparare la gelatina intiepidendo lo sherry con l’aceto e facendo sciogliere la colla di pesce. Tagliarla quindi a dadini e tenere da parte. Intanto preparare l’olio alle alici frullando (o con il mortaio) insieme l’olio e le alici.
Saltare i finferli con il pomodoro a dadi e l’erba cipollina tritata finemente.
Scottare in un sautè i filetti di cervo salati e pepati avendo cura che rimangano di colore rosa.
Servire il cervo disponendolo sul ragù di finferli precedentemente steso sul piatto, aggiungere qualche dado di gelatina, le ciliegie cotte,  l’olio di alici, la sua salsa ridotta e delle scaglie di cioccolato. A piacere, accompagnare con pane alle spezie.

Giancarlo Perbellini
Ristorante Perbellini
Verona

Ingredienti per 4 persone
Riso Carnaroli gr 300
Scampi sgusciati e puliti nr 12
Peperoni gialli e rossi gr 100
Amarone dl 2
Brodo vegetale bollente l 1
Burro gr 80
Parmigiano grattugiato gr 30
Olio extra-vergine d’oliva q.b.
Sale e pepe q.b.
Cerfoglio nr 4 rametti di guarnizione

Procedimento
Tagliare 8 scampi a dadi tenendone 4 di guarnizione. Spellare i peperoni e prepararne una dadolata fine.
In una casseruola tostare il riso a secco, bagnarlo con metà dell’Amarone e lasciar sfumare. A poco a poco aggiungere il brodo bollente e continuare la cottura rimestando con un cucchiaio di legno.
In una padella con un goccio di olio, scottare i peperoni, salarli e peparli.
In un tegamino ridurre il restante Amarone con 20 gr di burro.
A parte rosolare con un filo di olio gli 8 scampi a pezzetti e i 4 interi, salare e pepare. Quando il risotto è quasi pronto aggiustarlo di sale e pepe, versarvi i peperoni e poi toglierlo dal fuoco mantecandolo con un filo di olio, il restante burro ed il Parmigiano.
Servire il risotto guarnendolo con la dadolata di scampi, rifilarlo con la riduzione di Amarone mettendo poi al centro uno scampo intero ed un rametto di cerfoglio.

Giancarlo Perbellini
Ristorante Perbellini
Verona

Ingredienti per 4 persone
Filetto di manzo gr 240
Melanzana nr 1
Pomodoro maturo nr 1
Formaggio caprino morbido gr 60
Salsa di soja q.b.
Sale, pepe, olio extrav. d’oliva q.b.
Aglio, tabasco q.b.
Consommè di pomodoro 8 tazzine
Pasta sfoglia 1 confezione

Preparazione
Sbollentare i pomodori, mondarli della pelle e dei semi, tritarli finemente, salarli e mettere la polpa a scolare della sua acqua di vegetazione per circa 1 ora.
Tagliare a metà la melanzana, inciderla, condirla con olio e sale e cuocerla in forno ventilato a 195° per 25 – 30 minuti. Sfornarla, pelarla e farla scolare in un colino per 2 ore. Poi frullarla in un robot insieme ad un goccio di olio, uno spicchio d’aglio sbollentato e tabasco fino ad ottenerne una crema densa.
Cuocere dei 4 dischi di pasta sfoglia del diametro di 7 cm.
Tritare il filetto e quindi condirlo con olio, sale e pepe.
Con l’uso di uno stampino cilindrico del diametro di 6 cm, montare uno strato di tartare, quindi la polpa del pomodoro, poi la crema di melanzane ed infine il caprino.
Capovolgere lo stampino e sformarlo sopra al disco di sfoglia cotta  servendo in una fondina e versando all’ultimo momento la quantità pari a due tazzine di brodo di carne aromatizzato al pomodoro.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search