Giornale online di enogastronomia • Direttore Fabrizio Carrera
Scenari

Continua l’acquisto di vigneti da parte dei cinesi, questa volta 300 ettari in Nuova Zelanda

05 Giugno 2013
otu

Non si ferma la corsa degli investitori cinesi.

Dopo la Francia insistono sull'altra parte del mondo. L'ultimo approdo è avvenuto in Nuova Zelanda a Marlborough. Il Paese si sta sempre di più aprendo al mercato cinese,  fortificando anche le esportazioni che sono aumentate, dato aggiornato al 2012, del 50%. Min Jia e Xiumei Lin, così si chiamano gli acquirenti della Grande Cina, sono entrati in possesso della tenuta Otuwhero Estate Wines, nella Awatere Valley zona viticola a sud est della regione. Esattamente 256 ettari in tutto di cui 170 a Sauvignon Blanc.

L'azienda era dal 2010 posta in amministrazione controllata e fino ad ora è stata curata dalla Deloitte, compagnia che si occupa di casi di bancarotta. Aveva accumulato debiti per 29,93 milioni di dollari neo zelandesi (poco più di 18 milioni di euro). La transazione, i nuovi proprietari, l'anno conclusa poche settimane fa. A questo acquisto vanno aggiunti anche altri 79 ettari della tenuta Donaldson. 

C.d.G.