Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Scenari il 13 Maggio2020
Massimo Morelli e Barbara Reverberi

di Michele Pizzillo

Mai come in questo momento è così importante impegnarsi come una sorta di ambasciatori del made in Italy.

E, il vino, è proprio il prodotto giusto per incominciare il percorso da “diplomatico” perché “è storia, passione, tradizione e cultura. Imparare a conoscerlo e ad apprezzarlo è un modo per diventare Ambasciatori del Made in Italy e di quanto viene prodotto nel nostro Paese con cura, amore e dedizione. Anche questo è un modo per aiutarci a ripartire, valorizzando soprattutto le micro e piccole imprese che vogliamo sostenere con impegno, convinzione e determinazione", dice Barbara Reverberi, presidente Arga (associazione di giornalisti agroambiente e food) Lombardia Liguria, che ha deciso di avviare un percorso di conoscenza del vino, imparare a riconoscerlo per apprezzare caratteristiche, storia, profumi e i migliori abbinamenti con i piatti del territorio. Questo progetto, chiamato Academy, l’associazione dei giornalisti lo ha messo a punto con Facile Sommelier che ha al suo attivo percorsi di avvicinamento al vino, con oltre 2.000 partecipanti di cui 700 attraverso le attività sui social di Arga Lombardia Liguria.
“Academy – spiega Massimo Morelli, fondatore di Facile Sommelier - è pensata per tutti coloro che sono interessati al mondo del vino, ma non hanno il tempo o la possibilità di seguire lunghi corsi e, quindi, necessitano di strumenti flessibili ed anche a portata di tablet o telefonino. Per questo al nostro progetto si può accedere comodamente anche tramite App. Ci tengo a sottolineare che l’iniziativa si rivolge ai maggiorenni e promuove il concetto del Bere responsabilmente”.

In cosa consiste l’Academy? La Parte 1, attualmente on-line, contiene 20 moduli, rilasciati settimanalmente a partire dal giorno dell’iscrizione. Dura 5 mesi. Ogni modulo contiene 7 videolezioni, una per ogni giorno, introdotte da un video a cura di Facile Sommelier. La particolarità dell’Academy è alternare la didattica pura a momenti di verifica tramite Vinoquiz e a descrizione di vini e di zone enoturistiche. Tramite Facile Sommelier Academy, è possibile accedere ad un programma che include le 57 videolezioni dei 3 corsi principali di Facile Sommelier, con relativo “Attestato di Partecipazione”; le 46 videolezioni “un vino al giorno”, usufruibili anche tramite audio podcast; le 10 videolezioni “andar per zone vinicole”; i 75 “Vinoquiz”, con modalità interattiva a risposta immediata con le spiegazioni alle risposte; le 15 regole d’oro per scegliere un vino in perfetto abbinamento a un cibo; la “Guida Rapida a cosa bevo in Italia”; il “Quaderno delle Degustazioni”; il “Prosecco quiz” e gli Aforismi sul vino. E’ previsto un periodo di prova, 14 giorni, senza alcun costo, per valutare la qualità della proposta e verificare se la versione più approfondita del corso risponde alle attese di chi si iscrive. E’, insomma, un’opportunità aperta a tutti ma che bisogna cogliere entro il 20 maggio.

Cosa succede dopo il periodo di prova? Chi desidera proseguire potrà scegliere l’abbonamento mensile al costo di 15 euro, 5 dei quali – per espressa volontà di Arga Lombardia Liguria e Facile Sommelier - saranno devoluti ai progetti di sensibilizzazione intrapresi da Pepita Onlus per l’educazione dei giovani a bere responsabilmente. Chi si iscrive all’Academy entro il 20 maggio, blocca sin d’ora il prezzo anche per le fasi successive e ha la facoltà di disdire l’abbonamento in ogni momento dopo il primo mese. Quindi si paga solo per ciò che si consuma. Dopo questa data, chi vorrà entrare nell’Academy dovrà versare 20 euro al mese. Altro vantaggio per chi sceglie questa formula, è il prezzo bloccato (15 euro al mese) anche per la "parte 2" dell’Academy che prenderà il via all’inizio del mese di settembre, dopo la conclusione della "Parte 1" che terminerà a metà agosto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search