Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il personaggio il 17 Novembre 2019
di C.d.G.


(Camillo Privitera)

di Veronica Laguardia

“Il cuore della nostra associazione è la formazione e non solo i corsi professionali per nuovi sommelier. La nostra proposta è sempre più ampia e articolata intorno alla divulgazione del vino come strumento di cultura”. Così racconta allanostra redazione Camillo Privitera presidente per la Sicilia dell’associazione italiana sommelier.

“La nostra attività principale sono i corsi di formazione professionale per sommelier, che realizziamo, oggi, in tutte le provincie siciliane, anche in piccoli centri - prosegue - Infatti, in Sicilia sono attualmente 14 i corsi attivi, o in fase di avvio. Guardando alle diverse province, ci sorprende la dinamicità di Catania. Ma il dato più interessante riguarda le donne. Nei corsi la componente femminile è in crescita, sia in termini di numero di iscritte, che in termini di qualità. Sono le più brave, con grandi capacità professionali”. Oltre al percorso, per formare nuovi sommelier, suddiviso in tre livelli, sono tante le attività formative complementari che arricchiscono la proposta di Ais Sicilia, come racconta il presidente: “Organizziamo anche master, ossia percorsi di approfondimento, della durata variabile tra le 8 e le 24 ore, che si focalizzano su specifiche tematiche d’interesse. La degustazione è sempre supportata da un’importante parte teorica e a volte realizziamo i master sul campo, presso le cantine. Spesso, quando l’oggetto dei master sono i territori della Sicilia, riceviamo richiesta da altre regioni per portare il percorso da loro. Come è capitato per il Master dell’Etna, che sarà realizzato anche in Calabria, Lazio e Val d’Aosta”.

Ma le vere novità sono tre nuovi percorsi, uno già avviato nel 2019 e gli altri presto in programmazione: “Quest’anno abbiamo realizzano la prima edizione del corso sulla viticoltura. Lezioni in vigna realizzate durante i diversi periodi dell’anno e quindi del ciclo della vite. Il riscontro è stato molto positivo. Così ne abbiamo già in programma altri e in diversi territori – afferma Privitera – Per il 2020 abbiamo due novità: il corso sull’enoturismo, che avevamo organizzato in passato insieme all’Irvos e che vogliamo assolutamente riproporre vista l’importanza della tematica. Poi un corso sul vino in lingua inglese, a completare il quadro”.

Alla rigorosa formazione dei docenti, che segue un percorso ben definito e ai diversi incontri di degustazione organizzati dalle delegazioni, si affianca un ultimo e importante tassello, a testimoniare l’impegno dell’associazione nella divulgazione della cultura del vino: “Crediamo molto nella formazione all’interno degli istituti alberghieri. Abbiamo già attivato diversi corsi in collaborazione con alcuni istituti del territorio. In questo modo diamo agli studenti una grande opportunità: a compimento del percorso scolastico, non solo lo studente ottiene il diploma alberghiero ma anche quello di sommelier. Sono già molti, infatti, i neo diplomati che hanno trovato più facilmente collocazione e con un inquadramento professionale più alto”. A fianco della formazione, tra le attività dell’Ais Sicilia, ci sono sia i tour enogastronomici regionali, nazionali ed esteri, che la redazione della Guida ai vini di Sicilia. L’ultima edizione sarà, infatti, presentata il prossimo 30 novembre, presso Radicepura, a Giarre in provincia di Catania.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

1) Insalata d'amare

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search