Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'azienda il 13 Novembre2019


(La nuova cantina)

di Marco Sciarrini, Nalles (Bz)

Interessante presentazione alla stampa della nuova cantina di Nals Margreid situata a Nalles (BZ), cantina con più di 100 anni di storia dell’Alto Adige, in cui il progetto Atelier Natura, ha creato un luogo di creatività immerso nella natura e dove si realizzano vini dallo stile sartoriale e dall’identità inconfondibile. 

A condurre l’incontro il direttore commerciale Gottfried Pollinger, insieme a Harald Schraffl, winemaker, e con la vulcanica presenza di Luca Gardini che con le sue note degustative ha ancor di più calato i presenti nella filosofia dei vini di Nals Margreid. Atelier, è un luogo che sa di eleganza, creatività, esclusività, unicità e cura, Natura è il contesto alpino nel quale vive la cantina. Un luogo in cui vengono prodotte, raccolte e “tessute” uve provenienti da vari vigneti distribuiti su tutto il territorio altoatesino. Uve uniche e diverse tra loro per specificità dei terreni e del clima del luogo di origine, e dalle quali nascono vini di altissima qualità premiata livello internazionale. Ciascun vino, infatti, viene chiamato per nome quale forte e immediato segno di carattere unico e rappresentativo dell’identità Nals Margreid.


(I vigneti)

La cantina si trova a Nalles ai piedi della collina Sirmian tra Bolzano e Merano. La sua origine risale al 1764, data ancora incisa sul pavimento dell’edificio storico. Nel 1932 furono 32 le famiglie, che possedevano una tenuta vinicola, ad avere lo spirito di rilevare la cantina e proseguirne la sua storia con tenacia e dedizione. Oggi le famiglie sono ben 138 e con passione e sensibilità curano le preziose uve con estremo rispetto per la natura e attenzione alla qualità. Le aree vinicole di Nals Margreid sono diverse l’una dall’altra e uniche per varietà, posizione territoriale e climatica, si estendono lungo la strada del vino dell’Alto Adige su 160 ettari (70% uve bianche e 30% uve rosse).


(La barricaia)

Tra le varietà Nals Margreid, il Pinot Bianco trova la sua massima espressione a Sirmian adagiata sui pendii di Nalles, mentre il Sauvignon sulle colline di Mantele e così per il Pinot Nero nella parte oltradige; per La Schiava, vino autoctono, il territorio ideale è la zona di St. Magdalena, mentre il vitigno del Lagrein nell’area di Griesviene accolto da terreni quasi pianeggianti; e ancora Söllper il Gewürztraminer, Entiklar per il Merlot, Cabernet e moscato giallo, Magrè per l’eccellenza dello Chardonnay nella Tenuta Baron Salvadori, e il Pinot Grigio sulla collinetta “Punggl” di soli 25 minuti a sud di Magrè.


(La cantina)

Atelier Natura è punto di riferimento grazie a tecnologie di produzione consapevoli e rispettose delle diversità dei territori di provenienza, dei ritmi della natura, della bellezza dei luoghi. La cantina è stata rinnovata e modernizzata nel 2011 dall’architetto Markus Schererche che ha utilizzato materiali naturali come rovere, acciaio e vetro, sia per gli ambienti esterni che interni alla cantina, nel pieno rispetto del contesto naturale e del legame formale e funzionale tra antico e nuovo della struttura. Integrata nella straordinaria struttura architettonica della cantina, si distingue l’enoteca per la vendita dei vini e con l’esclusiva sala per gli assaggi e le degustazioni. È perfetta l’armonia con l’innovazione e la cultura enologica, gli antichi profili in ciottolato risalenti al 1764, le travi in legno e le colonne, si fondono perfettamente con la struttura moderna dell’enoteca. Il progetto di architettura Nals Margreid si è distinto alla Biennale di Venezia nel 2012 ricevendo un premio all’interno del concorso internazionale “Le Cattedrali del vino” nella categoria interior design.

Nel corso della visita abbiamo potuto degustare alcuni vini tra cui:

Pinot Bianco Sirmian 2017
La zona di produzione è Sirmian, sulle pendici di Nalles, a Ovest dell’Adige, lungo la strada che collega Bolzano con Merano, in una cornice splendida fatta di ripidi pendii e dolci colline, cime impervie e crinali affascinanti, con terreni morenici con porfido, marmo e calcare. Clima con estati fresche e  autunni miti. Colore Giallo paglierino non carico. Ampio il bouquet dalle note di mela agli agrumi, dai sentori di ananas maturo, in bocca fresco e salino con finale persistente. 

Chardonnay Baron Salvadori 2016
Le uve di Chardonnay che necessitano di temperature molto elevate per sviluppare appieno i propri sapori, si trovano particolarmente bene su questi suoli sabbiosi con ghiaia calcarea ed elevato contenuto di humus, nel clima caldo della Bassa Atesina. Qui i grappoli trovano le condizioni ideali per giungere alla piena maturazione fenolica, sprigionando il calore che ne distingue il carattere. Dalla complessità delle note fruttate e floreali si percepiscono intensi aromi di ananas e albicocca matura. Affinato in tonneau e dai caratteri di frutta tropicale, agrumi, spezie e pietra focaia. In bocca strutturato e fresco, allo stesso tempo elegante ed  avvolgente, e di bella persistenza.

Mantele Sauvignon 2018
Situata all’imbocco settentrionale della Strada del vino, nel paese di Nalles la zona di produzione del Mantele si estende a un’altitudine compresa tra 330 e 350 metri. Il bouquet fresco e fruttato rivela note di agrumi, con sentori di pompelmo, fiori di sambuco e pepe. Il terreno composto da profondi detriti di falda, conferisce al Sauvignon una personalità decisa e forte. La 2018 è da considerarsi una grande annata con grande potenzialità di invecchiamento, i due fiumi che scorrono sotto donano freschezza e un microclima che favorisce il vitigno. Al naso sentori di pesca e kiwi, con una nota balsamica di sottofondo, in bocca si sente sedano e finocchietto con un sorso fresco e una piacevole sapidità prolungata.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Riccardo Camanini

Ristorante Lido 84

Gardone Riviera (Bs)

1) Sarda di lago affumicata e fritta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search