Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 13 Luglio2021
La famiglia Rottensteiner

di Marco Sciarrini

Interessante presentazione a Roma dell’Azienda Hannes Rottensteiner, una delle prime famiglie di viticoltori della provincia di Bolzano.

L’evento è stato organizzato per presentare il nuovo vino di punta della linea Select, il Santa Maddalena classico Select Vigna Premstallerhof 2020, prodotto al Maso Premstaller, ubicato a Santa Maddalena, tra i 450 e 550 metri, sopra Bolzano, allevato a conduzione biodinamica e che racchiude la più tipica espressione del vitigno Santa Maddalena, dallo spirito alpino legato al cognome della famiglia. Roten Stein significa, appunto, pietra rossa il porfido delle Dolomiti ed è il frutto del lavoro svolto in armonia con la natura da Gertrud Vogel e Hannes. La new entry, in commercio dal prossimo 1 settembre, sostituisce nella gamma il “Prem” perché frutto di una diversa percentuale nel blend di Lagrein (13% invece di 7%) in blend con la Schiava (87%).

(I vigneti)

"La nostra famiglia - dice Hannes Rottensteiner - da sempre è molto legata alla varietà Schiava e in particolare ai vini della Doc Santa Maddalena. Per questo ci siamo posti l’obiettivo di creare un Santa Maddalena, espressione massima del territorio, adatto anche ad un pubblico più internazionale". La linea Select sono i veri e propri cru della cantina, vini alla ricerca della longevità, rappresentano il valore, l’eleganza e la tradizione della cantina. "Il vino per me è come un bambino piccolo - afferma - si deve coccolare perché possa crescere nel miglior modo possibile e poi essere imbottigliato con orgoglio e gioia". La Doc Santa Maddalena è un’espressione emblematica della cultura altoatesina, un orgoglio territoriale che in passato non è stato valorizzato a sufficienza. La storia dell’Azienda nasce da un sogno del nonno Hans, circa 50 anni fa, che era quello di produrre il “suo” vino, sogno realizzato grazie al figlio Toni e ai nipoti Evi e Hannes, affiancato dalla moglie Judith. Hans Rottensteiner ha fondato la cantina nel 1956, iniziando con la vendita del vino sfuso in Svizzera.

(La bottaia)

Ma la svolta fu negli anni ’80 quando, grazie all’ingresso in cantina del figlio Toni, si concentrò la produzione di vini in bottiglia e successivamente, nel 2001, l’ingresso in azienda del nipote Hannes ha portato un nuovo sostegno all’attività di famiglia. All’inizio i vigneti di famiglia comprendevano dieci ettari di terreno vitato, ma la produzione era integrata con le uve di circa sessanta contadini della zona, una collaborazione divenuta tradizione, fondamentale per la qualità del vino, e si concentrò sulle varietà tipiche del territorio, il Lagrein e il Santa Maddalena. La storia del Maso Premstaller, cinque ettari, quattro dei quali vinificabili, è il simbolo di un sodalizio che dura da quasi 70 anni tra due famiglie che condividono nella sua interezza un rapporto solido e consolidato da tempo che evoca passione e amore per la natura, non è un caso, infatti, che sia lavorato da Gertrud Vogel, seguendo i principi biodinamici. I ricordi ci riportano alla prima vendemmia, quando Vogel, un importatore elvetico, visita ed assaggia i vini di Hannes Rottensteiner, e ne rimane così entusiasta che sarà per molti anni l’acquirente unico dei vini della cantina fino a che nel 1962 deciderà di acquistare un maso in zona il Premstaller. L’appezzamento unico nel suo genere che si trova a Santa Maddalena, tra i 450 e 550 metri, sopra Bolzano. L’Azienda è distribuita su cinque masi, ubicati nei dintorni di Bolzano, strettamente connessi alla famiglia Rottensteiner e alla cantina, ognuno con un ruolo chiave e una propria storia.

(I vini degustati)

Ecco la degustazione

Select Vigna Premstallerhof, Alto Adige Santa Maddalena Classico Doc 2020
Lagrein 13% Schiava 87%. Assaggiato in anteprima in quanto la sua uscita è prevista per settembre. Da viticoltura biodinamica. Il vino è frutto di una accurata attenzione in quanto Hannes Rottensteiner e Gertrud Vogel hanno scelto di selezionare i vigneti più bassi di Schiava e Lagrein successivamente di vinificare in modo separato. Dopo la fermentazione in vasche di cemento, il vino matura per alcuni mesi in botti grandi di rovere. Colore rosso rubino intenso, al naso delicatamente speziato con note balsamiche e sentori di frutti rossi, al palato elegante e complesso, bella la nota acida che trova equilibrio con tannini già eleganti, con i ritorni olfattivi speziati e fruttati ed un finale persistente e sapido che ci ricorda il porfido sul quale è piantato.

Kitz Vigneti delle Dolomiti Igt 2020
25% Chardonnay 25% Pinot Bianco 25% Sauvignon, 25% Pinot Grigio. Allevamento a Pergola e Guyot su terreni nella maggior parte porfido, vinificazione in acciaio. Colore giallo paglierino al naso la parte fruttata è prevalente con pesca e frutta gialla così come al palato dove però risultano prevalenti le note del Sauvignon frutti tropicali, con un finale persistente ed intenso.

Sauvignon Alto Adige Doc 2020
Terreni a Missiano nel comune di Appiano Allevato su terreno sabbioso con sistema di allevamento a Guyot. Dopo una fermentazione a 19°C matura in botti di acciaio. in acciaio. Colore giallo paglierino, al naso sambuco, il biancospino e il peperone verde, al palato notevole freschezza e aromaticità con le note olfattive, con un finale lungo e persistente di sapidità.

Pinot Bianco Carnol Alto Adige Doc 2020
Pinot Bianco 100% allevamento a Guyot, su terreno sabbioso, limoso, porfidico. Vinificazione in acciaio. Colore giallo paglierino, al naso note fruttate di agrumi, mela, e sentori tropicali, al palato notevole acidità su note fruttate e notevole persistenza.

Lagrein Rosato Alto Adige Doc 2020
Lagrein 100%. Cresce a Gries, la zona classica del Lagrein, con allevamento a Pergola su terreni porfidici alluvionali. Vinificazione con salasso in acciaio. Colore cerasuolo, al naso fruttato con fragola e ciliegia, e sensazioni di speziatura, al palato corrispondenza gusto olfattiva con un finale su note fruttate.

Schiava Vigna Kristplonerhof Alto Adige Doc 2020
Schiava 100%. Prodotto esclusivamente con uve del maso Kristploner a Guncina. Il vino viene fermentato a 25°C e matura nei serbatoi di acciaio e botti di rovere. Colore rosso rubino, al naso fruttato con note di viola, ciliegia e mandorla amara, al palato buona struttura con una interessante beva su note fresche e sapide con sensazioni di liquirizia e frutti di bosco.

Cresta Gewürztraimner Passito Alto Adige Doc 2018
Gewürztraimner 100%. Allevamento a Guyot su terreno sabbioso, porfido. Le uve migliori e più sane vengono selezionate e fatte appassire su graticci per circa cinque mesi e dopo pressate. Vinificazione in acciaio. Colore dorato, con note di buccia d’arancia, di miele e frutta secca, albicocca, dattero, al palato il sorso è estremamente elegante accompagnato da una bella freschezza con un finale di grande persistenza su note sapide quasi pepate.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search