Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'intervista il 26 Settembre 2018
di C.d.G.


(Heinz Beck)

di Marco Sciarrini, Roma

Incontriamo lo chef stellato Heinz Beck, del ristorante la Pergola del Rome Cavalieri, in occasione della manifestazione taste of Roma, accolto dal pubblico presente come una star di Hollywood, richieste di foto, autografi, selfie, riprese televisive.

Ma nonostante tutto, si è reso disponibile per rispondere alle nostre domande. 

Ma tutte queste richieste di foto e autografi, non le pesano un po'?
"Assolutamente no. Essere tra la gente e vedere felici le persone che incontro mi riempie di gioia".

Non le sembra che ci sia una sovraesposizione degli chef in tv?
"E’ evidente che se ci sono tante trasmissioni è perché la gente le guarda. Certo ci sono, come in tutte le cose, programmi buoni e meno buoni, ma sono in linea con il proprio target di persone che lo guardano. Ce n'è per tutti".

Pensa che i programmi tv abbiano aiutato al consumo di prodotti che non si conoscevano abbastanza?
"Penso che più informazione c’è più si riesce ad aiutare i consumi a prescindere dai singoli prodotti".

Quali sono i suoi prodotti preferiti?
"Sono quelli che si rendono disponibili secondo la stagionalità non ho prodotti preferiti".

Ma avrà un suo piatto preferito...
"Ebbene sì: pasta pomodoro e parmigiano con eventuale variante pecorino".

In questi tempi si parla molto della sostenibilità nelle cucine degli chef. Cosa ne pensa?
"E’ un lavoro interessante, sto sviluppando con la Fao un progetto al riguardo applicando i principi di economia circolare, rifiuti alimentari zero, cibo gustoso e salutare, che aiutano a conservare le risorse naturali e a mantenere il ritorno dei clienti. Cannavacciuolo invitava noi colleghi a guardare nel secchio dell’umido. Io credo che il problema non sia ridurre lo spreco, ma non sprecare".

Qualche suo progetto futuro?
"Sto aprendo a City life Milano “Attimi”, un  bar, bistrot, ristorante, che è il primo indirizzo “casual culinary” a Milano, disegnato per sagomare l’intensità di una cucina stellata sui ritmi quotidiani e il tempo dei suoi clienti, unico punto fermo è l’intensità dell’attimo da vivere da mattina a sera, nei quattro momenti chiave dell’offerta ovvero coffee&around, bistrot, aperitivo e dining, Attimi è un’idea completamente nuova di vivere l’eccellenza alimentare. Sulla stessa scia di quello che ho aperto all'aeroporto di Fiumicino.  


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

3) Animelle, fagiolini e tartufo

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search