Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Giada Giaquinta

Christian Guzzardi
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Maddalena Peruzzi
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Marcella Ruggeri
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni
Alessia Zuppelli

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il caso il 19 Aprile2011

«È nostro preciso obiettivo assicurare che attraverso i controlli si mantenga la correttezza del sistema combattendo quei comportamenti, a volte solo ambigui, altre dichiaratamente fraudolenti, che ingannano i consumatori

e non permettono agli operatori meritevoli di promuovere e identificare le caratteristiche specifiche dei loro prodotti». Così il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Francesco Saverio Romano ha commentato l'ingente sequestro di vino e quello di olio eseguiti dall'Ispettorato centrale della tutela della qualità, guidato dal Capo Dipartimento Giuseppe Serino. Oltre 70.000 bottiglie di vino «Langhe Rosso Doc 2010» - informa una nota del ministero - sono state sequestrate in provincia di Cuneo da funzionari del locale ufficio dell'Ispettorato per varie irregolarità riscontrate nel sistema di etichettatura.
In particolare, oltre a riportare la dicitura per designare i vini a Doc e Docg riservata ai prodotti della Valle d'Aosta di bilinguismo francese e la non corretta indicazione del grado alcolico effettivo, il prodotto veniva presentato con diciture ambigue, quali «fresco» e «giovane»tali da richiamare nel consumatore le caratteristiche di un vino novello, ma tale non era. In ogni caso, utilizzando diciture non previste dal relativo disciplinare di produzione. In Sicilia,presso un'azienda di Palermo e un deposito di Catania,l'Ispettorato ha posto sotto sequestro circa 2.500 bottiglie di olio di extravergine di oliva, confezionate da un'impresa pugliese per la mancata indicazione dell'origine del prodotto,invece, obbligatoriamente richiesta per l'olio extra vergine. Dall'esame dei documenti si ricavava che il prodotto era di origine comunitaria.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search