Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'evento il 03 Settembre2020
Ph archivio

 

Manca poco più di un mese all’inaugurazione di Terra Madre Salone del Gusto 2020 e mai come quest’anno è meglio prepararsi per tempo.

La tredicesima edizione della più importante manifestazione dedicata al cibo buono, pulito e giusto organizzata da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino comincia infatti l’8 ottobre 2020 e fino ad aprile 2021 presenta un ricco palinsesto di eventi che attraversa il mondo toccando i principali nodi della galassia Slow Food. Tra le occasioni previste dal programma ci sono diversi eventi con un numero di posti limitato e per i quali occorre prenotare sul sito www.terramadresalonedelgusto.com. Si tratta degli Appuntamenti a Tavola e dei Laboratori del Gusto, due dei grandi classici dell’educazione alimentare e al gusto che Slow Food ha ideato nella sua trentennale storia. Ecco i primi eventi prenotabili, previsti dal 7 al 12 ottobre, mentre il programma di Appuntamenti a Tavola e Laboratori del Gusto fino ad aprile 2021 verrà rilasciato settimana dopo settimana.

Diamoci appuntamento… a tavola!
Gli Appuntamenti a Tavola sono uno degli eventi clou di Terra Madre Salone del Gusto. I primi in programma avranno luogo da Eataly Torino e in quattro serate, tra il 7 e il 12 ottobre, vedranno come protagonisti chef stellati, cuochi dell’Alleanza e delle osterie segnalate nella guida Slow Food. Gambe sotto al tavolo, chiacchierando con amici vecchi e nuovi e condividendo il piacere di una convivialità genuina. Sono momenti di degustazione e di incontro con grandi chef, grazie ai quali è possibile toccare con mano e assaporare il gusto di una cucina attenta e rispettosa dell’ambiente che consente di scoprire, o di riscoprire, eccellenze locali. Proprio i cuochi, con il loro lavoro, hanno tra le mani la possibilità di avvicinare i clienti ad abitudini alimentari migliori, che rispecchiano un modo di produrre rispettoso della terra e delle persone e attento al benessere degli animali. In che modo? Semplice, educando all’attenzione per le materie prime e a comportamenti più responsabili nei confronti del pianeta che abitiamo.

Si comincia la sera di mercoledì 7 ottobre con un’anteprima dedicata alla memoria di Vittorio Fusari, celebrato chef e grande amico di Slow Food. Fusari, che nel 2010 ha contribuito in maniera determinante al lancio dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi, è mancato il primo gennaio di quest’anno. L’evento del prossimo ottobre vedrà ai fornelli diversi chef italiani che hanno condiviso con Vittorio un’idea di cucina fatta di sogni, di innovazione, di eccellenza e sostenibilità. Vittorio Fusari & Friends è già prenotabile.
Il filo conduttore dell’intera edizione di Terra Madre Salone del Gusto è la geografia degli ecosistemi, una scelta che si riflette anche nelle cene dei giorni successivi:

L’8 ottobre, ecco l’appuntamento con gli chef Antonio Buono e Giuseppe Rambaldi per esplorare i territori di valle. Il primo, con una lunga esperienza da sous-chef al Marizur di Mauro Colagreco, guida oggi Casa Buono, ristorante a Trucco, in Liguria, all’imbocco della Val Roja. Il secondo, invece, una volta lasciati i fornelli del Combal.Zero di Rivoli, ha inaugurato Cucina Rambaldi ad Almese, in Val Susa. Fil rouge della serata, una portata dopo l’altra, sarà l’attenzione verso il territorio, la scelta di prodotti di prossimità e il rispetto delle tradizioni, ma sempre con uno sguardo rivolto all’innovazione. Buono e Rambaldi: la cucina di valle, è già prenotabile.

Non solo Terre Alte, però: l’11 ottobre si torna in città, per una cena firmata da Cesare Battisti e dal duo Tommaso Maio-Flavio Benassi. Tutti e tre sono membri dell’Alleanza Slow Food, e i loro ristoranti sono stati premiati con la Chiocciola dalla Guida alle Osterie d’Italia 2020. Tema ricorrente della serata sarà il rapporto tra la città e la campagna circostante, da cui rifornirsi di materie prime prodotte in maniera sostenibile. Battisti arriva da Milano, dove con il suo Ratanà propone una cucina semplice ma tutt’altro che scontata. Maio e Benassi saranno invece in trasferta da Bologna, dove gestiscono la Trattoria di via Serra dopo aver trascorso una decina d’anni un po’ più in altura, a Zocca. Ratanà e Via Serra: la biodiversità va in città è già prenotabile.

Il 12 ottobre, infine, si parla di mare: un dialogo a due voci, una proveniente dal Tirreno e l’altra dall’Adriatico. Entrambe stellate Michelin: da una parte Daniele e Andrea Zazzeri del ristorante La Pineta di Bibbona, in Toscana; dall’altra Antonio e Nicola Fossaceca del ristorante Al Metrò, di San Salvo Marina, in Abruzzo. Tirreno e Adriatico: mari stellati a confronto è già prenotabile.

I laboratori del Gusto
Sono aperte le prenotazioni anche per i Laboratori del Gusto, un altro dei classici appuntamenti di Terra Madre Salone del Gusto. Quest’anno la novità si chiama kit di degustazione: già, perché chi non potrà raggiungere Torino - che ospiterà gli eventi nei locali di Eataly - avrà la possibilità di ricevere a casa i prodotti, organizzando un vero e proprio Laboratorio del Gusto e condividendo l’evento con i propri amici. Come tradizione, i Laboratori del Gusto sono l’occasione per assaporare formaggi e salumi prodotti in maniera rispettosa dell’ambiente e del benessere animale, e sorseggiare vini e birre di assoluto pregio. Sono un modo per imparare gustando, per conoscere e approfondire temi e prodotti stimolando i sensi, per ascoltare le storie di chi quei prodotti li ha realizzati. I Laboratori del Gusto sono già prenotabili, sia per prendervi parte di persona a Torino che per assicurarsi i kit a disposizione. Attenzione, però: le scorte non sono infinite, meglio non farsi sfuggire l’occasione.

Qualche esempio delle eccellenze selezionate per i Laboratori del Gusto già prenotabili? Vini italiani e internazionali, il panorama brassicolo tricolore con le suggestioni tratte dalla Guida alle birre d’Italia 2021 appena pubblicata da Slow Food Editore, le “escursioni” all’estero per conoscere i birrifici più importanti e la grande sapienza artigiana della gastronomia regionale, con i formaggi e i salumi naturali.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Abbruzzino

Ristorante Abbruzzino

Catanzaro

3) Anatra, kumquat e semi di zucca

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search