Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'iniziativa il 08 Ottobre2020

di Michele Pizzillo

Inaugurazioni di pizzerie sono all’ordine del giorno, anche in un periodo difficile come questo che stiamo vivendo.

E, sembra che nell’ambito della ristorazione, sicuramente fra le più colpite dalla pandemia, le pizzerie riescano a difendersi meglio. E, quindi, organizzare una grande festa per omaggiare una delle eccellenze del nostro patrimonio enogastronomico è più che giusto, anche per fare conoscere l’incredibile offerta di pizze che vanno dall’inconfondibile stile napoletano, a quello croccante alla romana, dalle ricette tradizionali alle proposte gourmet. Tant’è vero che la guida 2021 di Pizzerie d’Italia appena presentata da Gambero Rosso (leggi questo articolo), ha assegnato i suoi tradizionali “spicchi” e “rotelle” distintamente a pizza napoletana, pizza all’italiana, quella a degustazione, pizza al taglio e pizza dolce. Insomma, l’offerta è così variegata che riesce a soddisfare tutti i desideri degli appassionati di questo straordinario piatto.

A questo punto è più che giusto che i pizzaioli salgano sul palcoscenico – in questo caso gli Eataly di tutta Italia – partendo da Milano, dove l’insegna è Eataly Smeraldo, perché lo store è la trasformazione di un glorioso teatro -, dal 9 al 18 ottobre, per una grande festa in cui assaggiare ogni giorno tutte le pizze d’Italia, partendo dalla Pizza Eataly fino ad esplorare le tante declinazioni di questo piatto così amato, da quella alla pala, alla pizza al padellino, dalla focaccia genovese fino a quella barese, dalla farinata alla focaccia al formaggio. Dieci giorni alla scoperta delle tradizioni e delle novità del mondo pizza, da nord a sud. Pizze d’Italia in festa è un grande evento diffuso tra gli Eataly (da Milano a Torino, da Roma a Genova, da Pinerolo a Firenze, da Piacenza a Trieste e Bari) al quale partecipano, come ospiti speciali, alcuni grandi maestri del mondo pizza, provenienti da diverse scuole di pensiero. Come Ciro Salvo, grande interprete della pizza napoletana, che aprirà l'evento a Milano il 9 ottobre, e sempre la pizza napoletana sarà protagonista a Roma lunedì 12 con la pizzaiola Roberta Esposito, mentre il giovane Valentino Tafuri con la sua pizza all'italiana chiuderà domenica 18 il calendario romano.

Nei dieci giorni dell'evento si alterneranno ai forni Guglielmo Vuolo, Stefano Vola, Giovanni Mandara, i Fratelli Salvo, Domenico Martucci, Denis Lovatel, Jacopo Mercuri, Luigi Cippitelli e tanti altri che, con le loro interpretazioni, completeranno il racconto delle tante espressioni della pizza italiana.  Come nella tradizione di Eataly, il palinsesto prevede anche incontri, workshop e serate speciali in cui soddisfare non solo il palato ma anche la voglia di capire in che direzione sta andando la scena contemporanea della pizza: impasti, lievitazioni, cotture, scelta degli ingredienti e variabili che rendono ogni pizza d’autore così unica e speciale.

A Eataly Smeraldo a Milano, dopo l’apertura con Ciro Salvo – di 50 Kalò di Napoli - ambasciatore della pizza nel mondo per Slow Food, che proporrà la pizza napoletana che l'ha reso famoso, accompagnata dalle bollicine di Ferrari, domenica 11 ci saranno Francesco e Salvatore Salvo di Salvo Pizzaioli di San Giorgio a Cremano, con il loro bagaglio di segreti su impasti e materie prime di qualità, nella preparazione delle loro fragranti creazioni. Mercoledì 14 ci sarà Guglielmo Vuolo della pizzeria omonima di Verona, che è un grande interprete della pizza napoletana e già incoronato da Gambero Rosso per la migliore pizza, ovviamente, napoletana. Seguirà, il 15 ottobre, Giovanni Mandara della Piccola Piedigrotta di Reggio Emilia, dove l'altissima qualità e l'innovazione della pizza gourmet è di casa, tanto da conquistare riconoscimenti ovunque. Venerdì 16 ottobre ci penserà Stefano Vola di Bontà per Tutti, di Castino, a deliziare i palati con la sua pizza gourmet fortemente connotata dallo spirito contadino e dal carattere del territorio piemontese e che, con la sua attenzione delle lievitazioni e la selezione accurata degli ingredienti, ha conquistato i “tre spicchi” di Gambero Rosso.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search