Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 07 Dicembre2018


(Gabriele Amato, Lorenza Scianna e Filippo Ventimiglia)

di Clarissa Iraci, Palermo

Al Ristorante Quattro Venti Comfort Food di Palermo una cena-evento con i vini della cantina Fondo Antico.

La cena ha avuto il duplice obiettivo di presentare il menù della stagione invernale, dando agli ospiti la possibilità di assaggiare quattro dei piatti che saranno in carta e di degustare quattro vini appositamente scelti dall'enologo della cantina trapanese, Lorenza Scianna. Lo chef Filippo Ventimiglia e il socio e sommelier Gabriele Amato, spiegando i piatti e conversando con gli ospiti, hanno ricreato un’atmosfera che in realtà caratterizza quotidianamente questo posto: piacevole, elegante e non troppo formale.


(Il polpo - Quattro Venti)

A dare il benvenuto agli ospiti uno dei nuovi antipasti. Un polpo fritto su una crema di panella e aria di prezzemolo. Un climax di consistenze lascia a chi degusta questo antipasto la libertà di alternare ai vari sapori quest’ultima, rinfrescante e leggera. Ad accompagnare l’antipasto è il Grillo Parlante 2017, inaspettatamente profumato, e caratterizzato da delicate note di frutta esotica.


(I ravioli - Quattro Venti)

Il primo è un piatto corposo e coloratissimo. Ravioli ripieni di baccalà si adagiano su una zuppetta di frutti di mare. La dolcezza della borragine e la croccantezza delle alghe coronano il piatto donandogli una sfumatura quasi orientale. Ad accompagnare questo primo Memorie un Nero d’Avola Rosato 2013 al sentore di frutti rossi, molto caro alla Cantina per la sua storia e la sua evoluzione.


(Lo sgombro - Quattro Venti)

Il secondo è la rivisitazione di un cult siciliano, uno “sgombro in crosta di pane cunzato”. Una panatura croccante di olio, pane e caciocavallo avvolge lo sgombro e sprigiona un odore intenso per lasciare spazio al sapore autentico del pesce tipico della cucina povera palermitana. Rievocano il pane cunzato una crema di pomodorini secchi e una crema di pane della casa al sentore di origano. Patate viola, chips o morbide, arricchiscono il piatto e neutralizzano i sapori forti. Per questo piatto, Il Coro, Grillo 2016. Vino un po’ più intenso all’olfatto che al palato ma comunque più strutturato e adattato armoniosamente al piatto in questione.


(Il semifreddo - Quattro venti)

Un semifreddo allo scaccio con riduzione del Grillo Zibibbo Boccadoro. Molto dolce, decorato con la stessa frutta secca della preparazione, costituisce il culmine di una cena completa e coerente con gli espedienti dello chef Filippo, avvezzo a riproporre nel piatto antichi ingredienti sotto forma di decorazioni.

Il nuovo menù del ristorante, mostrato dallo Chef Filippo e da Gabriele nel corso della serata, riporta delle novità, ma mantiene i piatti più amati e che più di altri contraddistinguono la cucina di Quattro Venti. Dalla Cantina Fondo Antico, i piatti di Filippo hanno gentilmente preso in prestito il loro potere suggestivo per raggiungere a pieno l’agognato obiettivo di permettere agli ospiti di soddisfare un bisogno emotivo, rilassarsi, vivere un ricordo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search