Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La degustazione il 23 Agosto2021

Si è tenuta a Valverde in provincia di Catania la kermesse in onore dell’acciuga: "Anjiova".

Dopo le restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19, i titolari di Masseria Carminello, hanno voluto introdurre nel calendario delle loro attività una serata dedicata al prodotto ittico per eccellenza della costa catanese. Ciò anche perché il comune di Valverde (denominato anticamente anche Bedduvirdi o Aci Belverde) è sede di una famosa “sagra dell’acciuga”, nata dal fatto che nell’800, (circostanza riportata anche nel romanzo “I Malavoglia” scritto da celebre “trizzoto” Giovanni Verga), si svolgeva nell’ultima settimana di agosto, in occasione della festa della Madonna di Valverde, quando i pescatori di Aci Trezza ("Trezzoti"), giungendo la salatura delle acciughe a maturazione, dopo 90 giorni circa, approfittavano della prima festa per porle in vendita. Negli ultimi due anni, a causa della pandemia, la sagra non è stata organizzata e nel 2021 avrebbe raggiunto la sua trentaseiesima edizione, per cui l’organizzazione di “Anjiova” è una forma ridotta della rievocazione storica dell’acciuga valverdese. Per la manifestazione, sono stati chiamati ai fornelli quattro big della ristorazione catanese: Orazio Cordai, il re della crispella catanese; Valeria Raciti, vincitrice di Masterchef Italia 8; Simone Strano, già primo cuoco del La Plage Resort e di Palazzo Montemartini di Roma; Rosario Terranova, il resident chef di Masseria Carminello).


La serata ha avuto inizio con la degustazione di tre prodotti tipici catanesi: la caponata nera di Masseria Carminello

il “coppo” di alici di Anchovy fish

l’Arancino Chicco d’Acciuga dello chef emergente Giorgio Samperi di Masseria Carminello

Orazio Cordai ha proposto la “Crispella all’acciuga”, svelando qualche antico segreto della sua preparazione.

Simone Strano ha proposto il piatto “Non Son Riso”, un finto risotto di pasta fresca 30 tuorli mantecato con burro alle acciughe con crema all’aglio, al prezzemolo e al peperoncino, pane “atturrato” all’acciuga. “Sul piatto ho disegnato un sorriso per ricordare il periodo storico che stiamo vivendo e che ci ha costretti a vivere con una mascherina al volto - spiega Strano - È un invito a tornare a sorridere”.

Rosario Terranova ha proposto i “Paccheri all’acciuga rossa”. “Abbiamo sempre preparato questo piatto in occasione della Sagra dell’Acciuga", racconta il cuoco.

Valeria Raciti ha proposto il “Beccafico a modo mio” già proposto in occasione del noto talent di Sky che l’ha vista trionfare, Masterchef Italia. Ai piatti è stata abbinata la birra di Marco Biagianti (ex calciatore del Calcio Catania) “729 beer” e il grillo di Cantina Settesoli. La serata è stata “arricchita” dalle esibizioni del comico catanese Giuseppe Castiglia, noto soprattutto per le sue barzellette e della pittrice Laura Calafiore, unica rappresentante italiana di fast painting. La serata è stata condotta dal giornalista Antonio Iacona e da Valentina Grippaldi.

Enzo Raneri

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search