Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il caso il 14 Febbraio2021
Saro Gugliotta

Slow Food Sicilia implode. Quattro su sette componenti del comitato esecutivo si sono dimessi per divergenze sulla gestione con il resto della compagine e in aperto dissenso dalla linea del rappresentante legale Saro Gugliotta.

Le dimissioni sono di qualche giorno fa e arrivano a due mesi circa di distanza dalle nuove elezioni che si terranno ad aprile e che serviranno a designare sia i nuovi fiduciari in alcune delle 24 condotte dell’Isola sia a designare i delegati chiamati poi a nominare il nuovo comitato esecutivo. A dimettersi sono stati Massimo Brucato, Mario Indovina, Lorenzo Lauria e Salvo Paolo Mangiapane. Dimissioni quindi contro Gugliotta, messinese, storico leader della Sicilia per Slow Food da quasi dieci anni. Del comitato fanno parte anche Carla Conti e Stefania Mancini Alaimo che restano al fianco di Gugliotta. Bocche cucite tra i dimissionari, nessuno ha voglia di parlare. Si attende una mossa da Bra, la sede storica dell’associazione fondata da Carlin Petrini dove il comitato esecutivo nazionale dovrà ora gestire il caso Sicilia. Un commissario? L’attesa delle nuove elezioni? Si saprà a breve.

A scatenare le dimissioni un piano presentato da Gugliotta che non sarebbe stato apprezzato dal resto dei componenti del comitato esecutivo regionale. Gugliotta ha preso le redini dell’associazione dai tempi del traumatico allontanamento dell’allora governatore Pippo Privitera portando nuovo slancio alle attività di Slow Food in Sicilia. Un’associazione che comunque in Italia è alle prese con un calo generalizzato di iscritti a fronte tuttavia di un crescente peso specifico nelle scelte di istituzioni e aziende del comparto agroalimentare. Un po’ meno associazione, un po’ più soggetto “politico” le cui idee e prese di posizioni non passano di certo inosservate.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search